Rincaro utenze luce e gas: consigli utili per risparmiare energia in casa e scegliere di affidarsi al giusto fornitore

VIDEO – Controlli dei Carabinieri nel week end a Messina, 6 denunce.

Come risparmiare sulle bollette di luce e gas domestiche per evitare rincari in bolletta e come scegliere il giusto fornitore per le proprie utenze

ICon l’aumento della materia energia è fondamentale adottare soluzioni in grado di ridurre le bollette di luce e gas: ecco come risparmiare sulle utenze domestiche e come scegliere il migliore fornitore in grado di adattarsi alle proprie esigenze energetiche

Come annunciato dal Ministro della Transizione Ecologica Cingolani, sono previsti nei prossimi mesi aumenti anche del 40% sul costo della bolletta.

Limitare gli sprechi energetici risulta essere, in questo periodo, fondamentale.
Non solo per una ragione economica (meno si consuma, più bassa risulterà la bolletta), ma anche per salvaguardare l’ambiente. I consumi domestici sono infatti una delle cause principali dell’inquinamento urbano in Italia e nel mondo, per questo è fondamentale agire tempestivamente.

La scelta di lampadine ed elettrodomestici per risparmiare sulla bolletta della luce

In Italia, ogni anno, vengono acquistate per uso domestico, più di 12 milioni di lampadine. A parità di efficienza è consigliabile acquistare una più grande, rispetto a due più piccole.

Per ottenere un risparmio sulla bolletta della luce è consigliabile preferire le lampadine al LED che, sebbene abbiano un costo superiore, hanno una durata maggiore e hanno dispendio minore di energia rispetto alle fluorescenti.

Può essere prevedibile e scontato, ma anche il buon senso aiuta a ridurre gli sprechi energetici. Laddove sia possibile è fondamentale prediligere la luce naturale e accendere le luci solo se risulta essere strettamente necessario e far in modo di spegnerle non appena si esce dalla stanza. Questi piccoli gesti quotidiani, se messi in pratica con costanza, contribuiscono a ridurre le spese energetiche.

Gli elettrodomestici incidono per oltre il 30% sulla bolletta dell’energia. Per ridurre i consumi e risparmiare è consigliabile acquistare un modello di classe energetica alta.

Mettere in pratica diverse abitudini, volte al risparmio, permettono di ottimizzare i costi. Ad esempio, utilizzare lavatrice e lavastoviglie sempre a pieno carico e impostare una temperatura dell’acqua più bassa (30°-40°) preferendo i cicli eco, sono degli ottimi espedienti per ridurre la bolletta.

Grazie alle nuove tecnologie è possibile sfruttare la domotica per risparmiare energia in casa.

La domotica infatti, ci permette di gestire in modo semplice e intuitivo i diversi impianti di casa collegati tra loro, evitando inutili sprechi di energia e garantendo un effettivo risparmio sui consumi domestici. L’utente domestico, grazie alla domotica potrà regolare: l’illuminazione, gli elettrodomestici, il riscaldamento, il consumo di corrente ecc.

Approfittando della copertura internet, sarà possibile collegare in wi-fi il nostro impianto domotico, così da poterlo controllare anche da remoto in modo semplice e intuitivo utilizzando il nostro smartphone. Se siamo in cerca di una conveniente offerta internet per la nostra casa, per il nostro smartphone, possiamo confrontare quelle proposte sul mercato, così da individuare fin da subito la tariffa più conveniente per le nostre esigenze di connessione. Nel caso in cui dovessimo attivare la connessione all’interno della nostra abitazione, possiamo valutare le migliori tariffe proposte dagli operatori internet.

Come risparmiare sul gas: consigli utili

La bolletta del gas sta risultando davvero gravosa per le famiglie italiane. Un ottimo modo per ridurre il costo è di impostare una temperatura non troppo alta (massimo 20 gradi) e di garantire un isolamento termico efficace.

Per isolare la propria abitazione, dovremo prestare attenzione a eventuali spifferi, favorire il ricambio dell’aria e lasciare sempre libero il termosifone, evitando di coprirlo.

Come scegliere il giusto fornitore di luce e gas

Nel bilancio familiare, le spese relative alle utenze di luce e gas, rappresentano un investimento economico importante. Per tale motivo, è fondamentale scegliere la migliore tariffa luce e gas, in linea con le proprie esigenze di consumo, in modo che è possibile ottenere un importante risparmio in bolletta. Scegliere il giusto fornitore è di primaria importanza per risparmiare, in quanto è possibile valutare quello che propone tariffe in linea con le proprie abitudini di consumo.

Per individuare il giusto fornitore di luce e gas, è possibile prendere in considerazione alcuni elementi, primo fra tutti quello relativo alle nostre abitudini di consumo.

Confrontando i diversi fornitori di luce e gas, la prima cosa da valutare è il prezzo, ovvero il costo del kWh (kilowattora) per l’elettricità e il costo del Smc (standard metro cubo) per il gas. E’ importante considerare che il costo della materia prima può variare a seconda della compagnia e ci permette di differenziare il fornitore più conveniente da quello più caro.

La scelta del giusto fornitore di luce e gas è particolarmente importante in vista del prossimo passaggio obbligatorio al mercato libero ma anche se stiamo per traslocare in una nuova abitazione. In questo caso dovremo anche occuparci per tempo del trasloco delle utenze. Se nella nuova casa non è presente un contatore di luce e gas dovremo fare richiesta per un primo allaccio delle utenze. Se invece il contatore è presente ma disattivato dovremo contattare il fornitore e chiedere un subentro di luce e gas.

E’ importante ricordare che un consumatore di gas che abbia diritto al servizio di tutela e si trovi temporaneamente senza un fornitore di gas, per ragioni indipendenti dalla sua volontà, usufruisce di una fornitura di ultima istanza (FUI).

amata web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close