ARTICOLO UNO, CONGRESSO PROVINCIALE DI MESSINA – RICONFERMATO SIRACUSANO : «AVANTI CON IL CAMPO PROGRESSISTA»

VIDEO – Controlli dei Carabinieri nel week end a Messina, 6 denunce.

DAL CONGRESSO PROVINCIALE DI MESSINA UNA POSIZIONE CRITICA RISPETTO ALLA LINEA NAZIONALE

Presente Franco De Domenico: «Il valore dell’unità per il rilancio della Città Metropolitana»

Si è svolto nella chiesa di S. Maria Alemanna il 2° Congresso Provinciale di Articolo, fase propedeutica agli appuntamenti congressuali regionale e nazionale. “Fare la sinistra nel mondo che cambia” questo il tema dell’assise congressuale che ha visto una massiccia partecipazione di iscritti e simpatizzanti provenienti da tutta la provincia. Presenti forze politiche e sindacali, movimenti e associazioni per un momento di confronto che dai temi più generali ha visto al centro del dibattito anche le imminenti elezioni amministrative a Messina, con particolare riguardo all’impegno di Articolo Uno nella costruzione di un campo largo democratico-progressista.

Nell’intervento introduttivo il Segretario Provinciale Domenico Siracusano ha fatto il punto sulla situazione politica nazionale affermando che «come Articolo Uno non abbiamo svolto fino in fondo la funzione per cui siamo nati: l’innesco per un nuovo soggetto della sinistra perché è prevalsa, a un certo punto, una dimensione rinunciataria». «Qualcuno ha pensato che si potesse confluire semplicemente nel PD rinunciando – ha spiegato il Segretario Provinciale – alla “cosa nuova” più volte evocata da Bersani, senza avviare una fase costituente e un processo politico». In questa direzione la Mozione del Segretario Nazionale, Roberto Speranza, ha argomentato Siracusano, «rimane, purtroppo vaga, e non risolve le nostre preoccupazioni» consegnando alla platea «l’orientamento di esprimere un voto di astensione, che faccia vivere il nostro dissenso, ma confermi il nostro impegno per costruire un soggetto politico di sinistra ecosocialista, del lavoro, dell’ambiente».

Il Segretario Provinciale ha quindi ribadito l’impegno in Sicilia e a Messina nella costruzione del campo progressista insieme a PD, M5S e forze civiche con l’obiettivo di offrire un’alternativa che raccolga la sfida di tenere insieme «lavoro, ambiente e salute a partire dall’area industriale di Milazzo». Su Messina Siracusano non ha nascosto la soddisfazione per il raggiungimento di un percorso unitario che «con Franco De Domenico ci consentirà di offrire alla città una squadra appassionata e coesa per aprire una fase nuova che ponga al centro le questioni dello sviluppo».

Particolarmente sentito e condiviso il messaggio lanciato dal candidato sindaco per la coalizione del centro-sinistra Franco De Domenico, che ha preso parte al congresso: un richiamo ai valori della sinistra unita e agli obiettivi condivisi con il fronte democratico-progressista in campo per le prossime elezioni a Messina. «Il nostro obiettivo – ha sottolineato De Domenico – è puntare in alto, con trasparenza, rigore e responsabilità nell’unico interesse della nostra città, lasciando al passato quel provincialismo oscurantista a cui è stata relegata Messina dalla precedente amministrazione. Messina – ha concluso – deve ritrovare il rango di città metropolitana in termini di qualità della vita e prospettive di crescita socio-economica».

ARTICOLO UNO,  CONGRESSO PROVINCIALE DI MESSINA - RICONFERMATO SIRACUSANO : «AVANTI CON IL CAMPO PROGRESSISTA»

Ad intervenire anche Barbara Floridia, Sottosegretaria alla Pubblica Istruzione e Daniele Ialacqua portavoce di CMdB.

L’esponente del M5S salutando il Congresso di Articolo Uno ha sottolineato come «l’ascolto sia la dimensione che la coalizione progressista deve saper utilizzare per leggere la città e saper offrire ad una comunità che vuole cambiare e che saprà ripagare il nostro sforzo unitario»

«Non è il momento di tenere congelate le nostre forze – ha detto Daniele Ialacqua – ma è il momento di metterle in campo insieme con le nostre proposte, per incidere sulla gestione della città. Sentiamo forte la responsabilità che la città non venga governata ancora da chi ha avvelenato sistematicamente il tessuto sociale, culturale della città negli ultimi tre anni e mezzo. Da chi ha trasformato il ruolo di primo cittadino in quello di padrone del vapore offendendo e umiliando lavoratori e istituzioni».

L’intervento conclusivo del Congresso è state della deputata nazionale Maria Flavia Timbro che ha ribadito la posizione critica rispetto alla linea nazionale «Non ci asteniamo per quello che c’è scritto nella Mozione Speranza ma per quello che non c’è scritto, serve una vera fase costituente facendo vivere le nostre idee nel paese alzando l’asticella avendo visione chiara del ruolo e della funzione della sinistra in Italia». Sul quadro locale, l’on. Timbro ha sottolineato l’importanza di «camminare insieme» con l’obiettivo di «abbattere il deserto culturale che la precedente amministrazione ha lasciato nella nostra città».

Hanno preso parte ai lavori Giovanni Mastroeni, Segretario Generale di CGIL, Nino Alibrandi, Segretario Generale della CISL, Michele Barresi, Segretario di Uiltrasporti, Tanino Santagati, Segretario della SPI CGIL, Paolo Todaro, di FGU-Gilda, Debora Colicchia di Legacoop Sicilia Orientale, i consiglieri Felice Calabrò e Antonella Russo, Angela Bottari e Laura Giuffrida dirigenti del Partito Democratico, Aldo Trifiletti di Messinaccomuna, le ragazze e i ragazzi dello spazio generazionale “Messinerà”. Presenti anche Tiziana Tracuzzi di Libera a Messina, Patrizia Maiorana di Arci Messina e Rosario Duca, Segretario di Arcigay Messina.

Il dibattito ha visto gli interventi di Franco Barresi, Maurizio Rella, Pippo Caliri, Pippo Parisi Pippo Molonia, Pina Pandolfino.

Il Congresso Provinciale di Articolo Uno ha quindi votato la Mozione Speranza astenendosi all’unanimità dei presenti eg eleggendo la delegazione che parteciperà al Congresso Regionale dell’8 Aprile a Palermo. Si è quindi proceduto all’elezione della Direzione Provinciale e alla riconferma nel ruolo di Domenico Siracusano che per il secondo mandato consecutivo è il Segretario Provinciale di Articolo Uno Messina, eletto all’unanimità.

amata web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close