Provinciale, Messina – Commercianti ed ATM su servizio carro attrezzi: la 3^ Circoscrizione propone dibattito

VIDEO – Controlli dei Carabinieri nel week end a Messina, 6 denunce.

I COMMERCIANTI INCONTRANO L’ATM. AL CENTRO DEL DIBATTITO PROMOSSO DALLA TERZA CIRCOSCRIZIONE IL SERVIZIO DI CARRO ATTREZZI CHE, SPIEGA IL PRESIDENTE CUCÈ, “PONE NON POCHI PROBLEMI A CHI SI TROVA GIÀ VESSATO DAI RINCARI E DALLA CRISI”. LA PROPOSTA DEL CONSIGLIO PER LA SOSTA A PAGAMENTO LUNGO LA LINEA TRANVIARIA IN VIA CATANIA.

Messina 19 marzo 2022 – “Non potevamo restare insensibili davanti alle lamentele di chi già vessato dalla crisi e dai rincari si trova a dover fare i conti con il servizio di carro attrezzi ormai da settimane attivo nella zona di provinciale”. Così il presidente della terza circoscrizione Lino Cucè a seguito dell’incontro avvenuto nella sede del quartiere tra una rappresentanza dei commercianti della zona, il presidente di Atm Giuseppe Campagna, i vertici del dipartimento viabilità e il consiglio circoscrizionale. “Ferma restando la necessità del servizio di rimozione coatta delle autovetture messo in campo da Atm, servizio che spesso serve a liberare la strada per far procedere gli autobus non di rado bloccati dalla presenza di mezzi in doppia fila, – spiega Cucè – non possiamo trascurare le numerose lamentele che ci sono pervenute in questi giorni da parte dei commercianti della zona, già vessati da crisi e rincari. Ecco perché abbiamo convocato una seduta straordinaria per mettere a confronto tutti i soggetti coinvolti e provare a trovare una soluzione al problema, che possa conciliare le esigenze di viabilità con la necessità di lavorare delle piccole aziende presenti a Provinciale.” “A tal fine – prosegue il presidente – abbiamo proposto la possibilità di poter autorizzare la sosta, anche istituendo il pagamento orario di € 0.50 all’ora, lungo una parte di via Catania, esattamente, nel tratto antistante Palazzo Palano, anche in vista della già prevista eliminazione di un binario del tram che potrebbe consentire l’allargamento della carreggiata. Questo – conclude Cucè – permetterebbe di decongestionare l’area e consentirebbe ai commercianti di lavorare in serenità. Nei prossimi giorni predisporremo una nota ufficiale, mentre stiamo già contattando tutti gli operatori della zona per avere la loro adesione. Intanto abbiamo chiesto la rimozione della fermata del bus proprio davanti Palazzo Palano, per recuperare altri 15 metri di sosta per le autovetture, considerando anche la vicinanza con le fermate precedenti e successive.” Tra gli argomenti trattati durante l’incontro anche la funzionalità del parcheggio Zaera di Villa Dante, reso più appetibile da Atm con l’applicazione di una speciale scontistica, per il quale i commercianti si sono resi anche disponibili ad offrire una ulteriore scontistica in negozio a chi si presenta con il tagliando del parcheggio.

amata web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close