PONTE STRETTO. GERMANÀ: “GIOVANNINI DICA LA VERITÀ”.

Stiamo ancora aspettando il nuovo studio di fattibilità per la costruzione del ponte tra Calabria e Sicilia promesso dal ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini. Doveva essere pronto per questa primavera ma a quanto sembra non è così. Se guardiamo ai tempi del precedente studio commissionato dalla ministra De Micheli potremmo facilmente capire che di tempo ne passerà ancora e di risposte serie e concrete i cittadini non ne avranno. Ad oggi la realtà dei fatti è ben altra: le sinistre non hanno mai voluto il ponte e sarebbe più serio nei confronti dei cittadini dire le cose come stanno. D’altronde Draghi è l’uomo del fare e se avesse avuto a cuore la realizzazione del ponte i lavori sarebbero già cominciati. Ritornare a parlare di studi di fattibilità significa essere all’anno zero, prendere tempo e di palliativi, chi aspetta da anni quest’opera, non sa più che farsene.
Sarebbe invece più serio che Giovannini non parlasse di ponte e dicesse quindi la verità: il ponte non si farà mai. Ha ragione la collega Siracusano, il Governo ci dica se la situazione è bianca o nera. Non è più tempo del grigio. Se diranno un no secco apprezzeremo l’onestà intellettuale così come se la risposta fosse un sì. Alla realizzazione del ponte ci penseremo noi con il prossimo Governo.

PONTE STRETTO. GERMANÀ: “GIOVANNINI DICA LA VERITÀ”
Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close