Cgil-Fp Sanità e Uil-Fpl, “Presunto sperpero Fondi di cui all’art.80 CCNL comparto sanità 2018”

Cgil-Fp Sanità e Uil-Fpl denunciano una presunta grave irregolarità commessa all’ospedale di Milazzo e lo fanno con una nota indirizzata al commissario dell’Asp di Messina e per conoscenza alla Procura della Corte dei Conti. Il documento porta la firma di Antonio Trino (Fp-Cgil) e Pippo Calapai (Uil-Fpl).

“Le scriventi organizzazioni sindacali sono venute a conoscenza che codesta amministrazione, in maniera unilaterale, ha attivato il servizio di Pronta Disponibilità a favore dell’U.O.C. di Oculistica dell’ospedale di Milazzo, ben sapendo, che le urgenze chirurgiche, comprese quelle afferenti all’U.O.C. di Oculistica, vengono garantite dal personale del Blocco Operatorio. Tutto ciò, ha creato di fatto, in maniera inspiegabile, forse per favorire un segretario aziendale di una nota organizzazione sindacale, un doppione di Pronta Disponibilità, con sperpero di denaro pubblico. Tale decisione è stata intrapresa in palese violazione dell’art.5 del vigente CCNL, che per la fattispecie, prevede l’attivazione di un Tavolo di Confronto per la determinazione dei criteri generali di programmazione dei servizi di Pronta Disponibilità. Pertanto, per quanto sopra, si chiede con urgenza di essere notiziati in merito. Alla Procura Generale della Corte dei Conti della regione Sicilia, si chiede di avviare un’indagine ispettiva, al fine di verificare ed eventualmente sanzionare per quanto denunciato dalle scriventi”. Concludono i segretari provinciale di Cgil-Fp Sanità e Uil-Fpl.

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close