Titolare di una palestra accusato di violenza sessuale su una atleta 14enne. La “promessa” di farla diventare una campionessa…

Il titolare di una palestra del catanese avrebbe violentato un’atleta 14enne. Gli abusi sulla minore sarebbero avvenuti nell’arco temporale compreso tra il 2012 ed il 2016. La ragazza nel frattempo diventata maggiorenne ha denunciato le violenze subite alla polizia.

Così su delega della Procura della Repubblica del tribunale di Catania,la polizia di Stato del commissariato sezionale di “Nesima” della questura di Catania ha eseguito l’arresto dell’allenatore. Le manette sono scattate a seguito di una delicata ed accurata attività info-investigativa. Per il professionista sono arrivati gli arresti domiciliari, su disposizione del gip del tribunale di Catania. Su di lui vi sarebbero gravi indizi di colpevolezza, in una fase del procedimento in cui non è ancora instaurato comunque il contraddittorio delle parti.

L’arresto scaturisce dalla denuncia sporta lo scorso mese di novembre dalla giovane che all’epoca dei fatti addirittura risultava avere anche meno di 14 anni. La ragazza, con dovizia di particolari, ha riferito agli agenti di gravissimi episodi che sarebbero stati messi in atto dall’arrestato. Secondo quanto emerso l’uomo, abusando del suo ruolo di allenatore di livello nazionale di pentathlon moderno, aveva compiuto sulla vittima atti sessuali ripetuti nel tempo.

L’uomo, che è un allenatore e titolare di una palestra che si trova in provincia di Catania, avrebbe attirato la minore con la prospettiva di risultati a livello nazionale, approfittando sessualmente della giovane atleta. La vittima, per timore e vergogna, non avrebbe avuto il coraggio di denunciare quanto le era accaduto. Nell’atto di denuncia la vittima, oggi maggiorenne, ha riferito di particolari e circostanze molto ben definite e chiare. L’uomo, a conclusione delle indagini, ha avuto i domiciliari con il divieto di comunicare con persone estranee al proprio nucleo familiare.

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close