Palazzo dei Leoni, stamane la prima seduta della Conferenza Metropolitana della Città Metropolitana di Messina

Il Commissario ad acta Angelo Sajeva procederà all’approvazione del Regolamento provvisorio e transitorio per il funzionamento della Conferenza Metropolitana.

Si è svolta stamane nel Salone degli Specchi di Palazzo dei Leoni la prima seduta della Conferenza Metropolitana della Città Metropolitana di Messina.La riunione, convocata dal Commissario ad acta, dott. Angelo Sajeva, e che ha visto la partecipazione della Segretaria Generale dell’Ente, avv. Angela Maria Caponetti, aveva all’ordine del giorno l’insediamento della Conferenza Metropolitana della Città Metropolitana di Messina e l’adozione del Regolamento provvisorio e transitorio per il funzionamento della Conferenza Metropolitana.

Alla seduta odierna hanno preso parte 27 Sindaci dei Comuni del territorio su 108 convocati per cui la riunione non ha raggiunto il numero legale di 55 presenze necessario per deliberare.Il Commissario Sajeva procederà, in luogo della Conferenza, all’approvazione del regolamento provvisorio che, come lo stesso ha tenuto a sottolineare, i Sindaci potranno modificare successivamente adattandolo alle esigenze del territorio.“Oggi è stata data funzionalità alla Conferenza Metropolitana – ha affermato il Commissario Sajeva – e si è restituito un ruolo di rilievo ai Sindaci che tornano a svolgere una rappresentanza attiva nella gestione della Città Metropolitana di Messina, e del suo territorio, in considerazione dei rilevanti finanziamenti che saranno gestiti da questo Ente. Infatti, tra i compiti strategici dell’organo collegiale, ci sarà anche l’approvazione dei bilanci e dei rendiconti di questo Ente ”.Al termine della seduta sono intervenuti i sindaci di Antillo, Davide Paratore, e di Taormina, Mario Bolognari, che hanno espresso i loro punti di vista sul voto ponderato quale strumento decisorio e hanno proposto di elaborare proposte da esaminare nelle prossime sedute.

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close