In piazza contro Cateno De Luca, presidio davanti a Palazzo Zanca. Lo striscione, “Solo arroganza…”

Sono scesi in piazza in circa 150 cittadini stamattina davanti al palazzo comunale di Messina per far sentire la propria voce. Un presidio e non una manifestazione. Una libera occasione per manifestare il proprio dissenso al Sindaco di Messina in piena campagna elettorale e, di fatto e fino a prova contraria, dimissionario. “Né forma né sostanza, solo arroganza” c’era scritto su uno striscione appeso alla scalinata che da piazza Unione Europea conduce alla strada antistante l’ingresso di Palazzo Zanca. Il riferimento è alle (troppe?) dirette facebook del Sindaco Cateno De Luca che giornalmente spazia da fatti dell’amministrazione fino a fatti personali o relativi strettamente alla sua campagna elettorale per la corsa alla presidenza della Regione Siciliana. Interventi live in “solitaria” e senza contraddittorio che il Sindaco posta poi, dalla sua pagina personale, su quella istituzionale da lui stesso creata ma riferita al Sindaco della città di Messina ed a tutti i cittadini.

Stanchezza e delusione è ciò che si legge tra gli interventi al microfono dei cittadini che hanno parlato e sfidato Cateno De Luca, sotto il suo balcone. Tra questi Renato Coletta che ha messo l’accento su due punti principali: il decentramento e l’ospedale Piemonte.

Coletta ha ricordato come il Sindaco di Messina abbia di fatto azzerato i rapporti tra amministrazione comunale e Municipalità, dimenticando la valenza di sensori della realtà dei territori che rappresentano proprio le circoscrizioni. E Coletta, vice presidente della quarta Municipalità, quella che rappresenta il centro di Messina, ha variamente argomentato la sua dichiarazione.

Altro nodo che il Sindaco sembra aver dimenticato e sul quale finora non è mai intervenuto, nonostante la sua valenza di prima autorità cittadina, è quanto starebbe accadendo, tra voci discordanti, circa il futuro dell’Ospedale Piemonte. “Accorinti” ha detto Coletta, “per quanto se ne possa dire del precedente sindaco di Messina, con un’ordinanza blocco lo scippo dell’ospedale Piemonte restituendolo alla città. Da Cateno De Luca attuale sindaco di Messina invece solo silenzio e dirette live per ciò che lo interessa di più: la campagna elettorale” ha concluso Coletta. Dal balcone di Palazzo Zanca solo silenzio. Il sindaco è a Fiumedinisi.

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close