COVID – Giordano, CSA, “Focolaio nella sesta circoscrizione e 20 casi nella Polizia Municipale. E di sanificazione non se ne parla…”

“Mentre gli stabili comunali aspettano ancora la sanificazione dei locali ed il virus si propaga indisturbato, oltre ad una ventina di casi accertati da inizio quarta ondata nel corpo di pm, il focolaio da Covid prende piede anche alla sesta circoscrizione con 3 casi covid accertati e tutto questo a fronte di un’amministrazione sorda e cieca nei confronti dei dipendenti comunali”. Lo scrive Gaetano Giordano, RLS al Comune di Messina, in una nota con la quale sollecita l’amministrazione comunale a fornire dispositivi di sicurezza a norma di Legge ed all’applicazione dei corretti protocolli di sicurezza.

Gaetano Giordano scri ve così al dirigente della Polizia Municipale, al Direttore Generale del Comune di Messina, ed agli assessori Minutoli e Musolino:

Il sottoscritto RLS GIORDANO GAETANO , facendo seguito a circostanziata richiesta di chiarimento in ordine all’utilizzo di mascherine FFP2 quale misura di contenimento di possibili situazioni di contagio da virus COVID 19, stante l’esponenziale aumento dei casi di positività, precisa quanto di seguito:
L’obbligo di avere con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie FFP2 (meglio conosciuti
come mascherine) è al momento valido su tutto il territorio nazionale e questi devono essere
obbligatoriamente indossati all’aperto. Inoltre devono essere indossati in tutti i luoghi al chiuso
diversi dalla propria abitazione, compresi i mezzi di trasporto pubblico.
Un obbligo specifico riferito alle FFP2 è quello esplicitamente a carico delle persone che hanno
avuto un contatto stretto con un caso confermato positivo al COVID 19 e che – sulla base delle
norme in vigore – non sono soggette alla quarantena ma soltanto all’autosorveglianza, fino al
decimo giorno successivo all’ultima esposizione al soggetto positivo.

Con riferimento ai protocolli applicabili per il settore specifico, in considerazione delle possibili
esposizioni dei lavoratori di codesta spett.le Istituzione, in ordine alle mansioni ed alle attività
lavorative svolte in ambito di servizio (interno o esterno che sia) – stante l’attuale situazione di
emergenza sanitaria – si evidenzia come le mascherine FFP2, se a norma e correttamente indossate, possano conferire una superiore protezione specialmente in richiamo alle nuove indicazioni su isolamento e quarantena ed in tutte quelle situazioni operative di affollamento riconducibili alla mansione e che potrebbero esporre i lavoratori ad un maggiore rischio.
Per quanto sopra, pertanto, a fronte della situazione emergenziale in atto e tenuto conto delle attività operative svolte dal personale di Polizia Municipale nei vari ambiti di esercizio, si dispone per tutto il personale lavorativo l’obbligo di indossare le mascherine di protezione delle vie
respiratorie del tipo FFP2, certificate con riferimento alla norma tecnica EN 149:2001+A1:2009,
nonché con marchio CE seguito da codice a quattro cifre indicante l’organismo notificato.

La presente a titolo di chiarimento con riferimento alla dotazione ed all’utilizzo di specifici presidi
aventi funzione di contenimento del rischio contagio.

Giordano Gaetano RLS”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close