Policlinico di Messina: arrestato per concussione l’architetto Inserra. 35 mila euro per la variante ai lavori dell’intensiva

Arrestato dai Carabinieri di Gravina di Catania l’architetto Daniele Inserra, direttore dei lavori per la realizzazione di 16 posti di terapia intensiva al Policlinico di Messina. Il professionista avrebbe preteso 35 mila euro di tangente per l’approvazione dei prezzi per la realizzazione dei lavori di variante al progetto originale. Li avrebbe chiesti in modo insistente, ostacolando la realizzazione dei lavori, all’impresa edile Leil Costruzioni s.r.l. di Partinico, aggiudicataria dell’appalto.

Al diniego opposto dalla ditta che fermamente aveva rigettato ogni possibilità di pagamento di tangenti, l’Inserra aveva proposto la firma di un fittizio contratto di consulenza ad un suo collaboratore al fine di percepire l’indebito guadagno. Inserra è stato così arrestato in flagranza di reato proprio nel momento in cui si recava presso la sede della ditta Leil con il contratto già firmato dal collaboratore. Inserra è stato così arrestato e posto ai domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close