Piano di riequilibrio: esaminato dal Ministero dell’Interno il 31 marzo fu inviato alla Corte dei Conti per approvazione

“Si è svolta questa mattina (il 31 marzo 2021, ndr.) al Viminale una riunione della Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali presieduta dal sottosegretario all’Interno, Carlo Sibilia.

Tra i piani di riequilibrio sono stati esaminati  quelli dei comuni capoluogo di provincia di Messina e di Cosenza, che saranno trasmessi, per la successiva approvazione, alla Corte dei conti”.

Questo si legge sul sito ufficiale del Governo, Ministero dell’Interno, con data 31 marzo 2021. Il comunicato ufficiale chiarisce senza se e senza ma, che l’organo deputato, unico, ad esprimere giudizi circa l’approvazione è LA CORTE DEI CONTI. Nessun altro.

Nell’ultima seduta della Commissione di Stabilità finanziaria per gli Enti Locali, tenutasi al Viminale, è stata approvata la relazione sul piano di riequilibrio finanziario pluriennale 2014 – 2033 presentato dal Comune di Messina nel dicembre del 2012. Una attesa lunga quasi 10 anni che consentirà all’amministrazione comunale messinese di iniziare un percorso virtuoso per uscire finalmente dall’incubo del dissesto finanziario”, dichiararono i parlamentari messinesi Francesco D’Uva, Grazia D’Angelo, Barbara Floridia e Antonella Papiro. Il Piano venne poi trasmesso, unitamente allo sta bene evidenziato in relazione, alla Corte dei Conti per la valutazione.

Oggi le criticità evidenziate che al momento ne impediscono il procedere dell’iter.

“Entro il 10 gennaio trasmetteremo la documentazione ed i chiarimenti richiesti dalla Corte dei Conti” ha dichiarato stamane il Sindaco Cateno De Luca nella sua diretta da Fimunedinisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close