Maltempo: Sicilia, esondano fiumi evacuate famiglie. Crolla costone a San Salvatore di Fitalia, danni a Naso e Capizzi

Gli uomini della protezione civile regionale dalla notte scorsa stanno operando per favorire il rientro alla normalità dopo l’ondata di maltempo che in queste ore si è abbattuta sulla Sicilia.

Le criticità più grosse sono ad Agrigento dove a causa dell’esondazione del Fiume Akragas sono state evacuate 8 famiglie dalle loro abitazioni.

A San Salvatore di Fitalia (Messina) stamattina è crollata di una parte di costone roccioso della salita che porta al cimitero. A Naso (Messina) in Via Giovanni Raffaele, c’è stato il crollo di un fabbricato fatiscente e disabitato. A Capizzi (Messina) ha ceduto la strada in località Birruso a causa di una frana e di colate detritiche sulla Sp 168 che raggiungono il centro urbano.

In provincia di Trapani a Calatafimi-Segesta da ieri notte si registra l’esondazione del Fiume Freddo, anche qui 8 famiglie sono state evacuate. A Licodia Eubea (Catania) sono state evacuate due famiglie composte entrambe da due coniugi in età avanzata, a causa di un grosso masso che si è staccato dal versante adiacente la loro abitazione e ha colpito l’edificio.
Il sindaco sta provvedendo alla loro sistemazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close