Disabili torturati in casa di cura. Arresti della Guardia di Finanza nel palermitano

I militari della Guardia di Finanza del comando provinciale di Palermo hanno scoperto gravissimi episodi di maltrattamenti di disabili assistiti nella casa di cura ‘Suor Rosina La Grua’ di Castelbuono, nel palermitano, ed hanno eseguito un’ordinanza cautelare nei confronti di 35 persone accusate, a vario titolo, di tortura, maltrattamenti, sequestro di persona, corruzione, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, malversazione e frode nelle pubbliche forniture.

Il gip ha anche disposto il sequestro della casa di cura e di disponibilità finanziarie per un valore di oltre 6,7 milioni di euro.

Le indagini degli uomini del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo hanno riguardato una onlus che gestisce, in regime di convenzione pubblica “a ciclo continuo”, servizi di riabilitazione per 23 pazienti con disabilità grave. Dieci indagati sono stati portati in carcere, per sette sono scattati gli arresti domiciliari, cinque sono stati sottoposti all’obbligo di dimora nel comune di residenza e tredici sono destinatari della misura interdittiva del divieto di esercitare attività professionali per un anno.

GLI INDAGATI

Questi gli indagati nell’operazione Relax della Guardia di Finanza che ha scoperto violenze su disabili: in carcere sono stati portati Gaetano Di Marco, di Catania, 71 anni, presidente e legale rappresentante dell’associazione «Suor Rosina La Grua onlus», Massimo Palmisano, di Caccamo, 40 anni, operatore socio sanitario in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Agostino Villaraut, di Castelbuono, 37 anni, operatore socio sanitario in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Romeo Guanera, Cefalù, 57 anni, operatore socio sanitario in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Lorenzo Giacalone, 45 anni, Monreale operatore socio sanitario in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Paolo Conoscenti, Castelbuono, 37 anni, operatore socio sanitario in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Monica Collura, 32 anni, Castelbuono, operatore socio sanitario in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Pietro Butera, 34 anni, Casteldaccia, operatore socio sanitario in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Giuseppe Amato, 36 anni, Castelbuono, operatore socio sanitario in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Filippo Morrione, 56 anni, Castelbuono (Pa), inserviente in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus. Ai domiciliari: Carla Maria Di Marco, 43 anni, Mascalucia, socia dell’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Vincenzo Prestigiacomo, 65 anni, Bagheria (Pa), collaboratore amministrativo presso l’unità operativa complessa assistenza riabilitativa territoriale dell’Asp di Palermo; Arcangelo Donato Giammusso, 64 anni, Caltanissetta, direttore sanitario della struttura residenziale per disabili gestita dall’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Fabrizio Cucco, 34 anni, Castelbuono, infermiere in servizio presso l’associazione «Suor Rosina La Grua Onlus; Claudia Rezmerita Mocanu, 38 anni, Castelbuono, infermiera in servizio presso l’associazione «Suor Rosina La Grua Onlus; Sabrina Madonia, 33 anni, Castelbuono, operatore socio sanitario in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua onlus; Giorgio Muriella, 31 anni, Caccamo, operatore socio sanitario in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus. Obbligo di dimora per Dario Prestigiacomo, 39 anni, Bagheria, Impiegato amministrativo presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus”; Rossella Cangialosi, 38 anni, Bagheria, impiegato amministrativo presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus. Obbligo di dimora e presentazione alla pg: Chiara Di Marco, 31 anni, Catania, socia dell’associazione «Suor Rosina La Grua Onlus, Cristina Maria Vera Di Marco, 40 anni, Catania Socia dell’associazione Suor Rosina La Grua Onlus e Antonella Russo, 69 anni, Furci Siculo Socia dell’associazione «Suor Rosina La Grua Onlus. Interdizione dall’esercizio delle attività professionali per un anno: Lucia Cicero, 37 anni, Collesano educatrice in servizio presso l’associazione «Suor Rosina La Grua Onlus», Vincenzo Di Maria, 41 anni, Castelbuono (Pa) inserviente in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Erica Ferrarello, 31 anni, Pollina educatrice in servizio presso l’associazione «Suor Rosina La Grua Onlus”; Valentina Impallomeni, 42 anni, Castelbuono educatrice in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Paola Lo Re, 37 anni, Castelbuono, educatrice in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus, Rossella Martorana 41 anni, Castelbuono educatrice in servizio presso l’associazione «Suor Rosina La Grua Onlus”; Sara Raimondo, 45 anni, Castelbuono (Pa), educatrice in servizio presso l’associazione «Suor Rosina La Grua Onlus”; Rosalba Sferruzza, 37 anni, Castelbuono (Pa) educatrice in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus, Chiara Sottile, 27 anni, Castelbuono, logopedista in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Fiorenza Sottile, 31 anni, Castelbuono fisioterapista in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Concetta Pollicino, 48 anni, Belpasso – Psicologa in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Giuseppina Giambelluca, 50 anni, Castelbuono (Pa), assistente sociale in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus; Antonino Giambina, 26 anni, Palermo, operatore socio sanitario in servizio presso l’associazione Suor Rosina La Grua Onlus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close