De Luca: “Rischio ordinanza di Musumeci per bloccare concerti”. Palermo e Catania “non hanno soldi per eventi”. E Roma, Milano e tutte le altre città?

Musumeci potrebbe fare un’ordinanza per bloccare gli eventi musicali in piazza“. E’ il timore del Sindaco di Messina, Cateno De Luca, che nella sua diretta Facebook giornaliera, tra un arancia e l’altra, annuncia di voler andare a Palermo per capire “che aria tira“.

Noi andiamo avanti lo stesso osservando le norme di sicurezza” annuncia, ma il rischio di un’ordinanza della Regione che vieti per la fine dell’anno gli assembramenti in piazza per concerti, anche in presenza di Green Pass rinforzato, c’è tutta.

Lo dimostra la scelta di quasi tutti i sindaci d’Italia di tirare i remi in barca e di chiudere ad ogni manifestazione, in vista anche della diffusione della variante Omicron, che qualche virologo dichiara “potrebbe essere anche un altro virus, visto che c’è il rischio che buchi il vaccino“.

Ma De Luca si spinge un po’ più in là della sua posizione che già gli è costata un articolo critico sulla Repubblica, definendo quello di Messina “un caso” rispetto a tutte le altre città d’Italia. “Sapete perché a Palermo ed a Catania non si sono programmati concerti?” retoricamente si domanda. “Perché non hanno i soldi. Su sgarrupati” si risponde.

Ma è proprio così? Potrebbe anche essere. Toccherebbe ai sindaci Pogliese e Orlando rispondere. (Anche perché se si scorrono i programmi delle due città, così come quelli di altre città di Italia, appaiono abbastanza ricchi di eventi, ma senza grandi concerti all’aperto. Gli spettacoli sono tutti in teatri dove è possibile contingentare l’affluenza ed effettuare i controlli all’ingresso).

Vero è, però, che neanche a Milano, Torino, Roma, Bologna, Bari ed in quasi tutte le altre città di Italia sono stati programmati eventi musicali di tale portata in piazza. Anche tutte le altre città d’Italia “non hanno soldi”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close