VERTENZA GICAP: Lunedì lavoratori in presidio davanti Prefettura. Senza stipendio e cessione rete in ritardo

LA FILCAMS CGIL “NON SIAMO CARNE DA MACELLO”. 


20 novembre 2021 – Lunedì 22 novembre dalle ore 9:30 le lavoratrici e i lavoratori dei punti vendita ex Gicap manifesteranno di fronte alla Prefettura per chiedere l’immediato saldo degli stipendi.

“Gli atti del Tribunale – dichiara Giselda Campolo, la segretaria generale della Filcams CGIL di Messina – parlavano di un passaggio dalla Like Sicilia a Medial Franchising (Ergon) indolore, che avrebbe comportato il pagamento del salario da parte della azienda uscente fino al giorno prima della cessione e dalla subentrante dal giorno dopo, senza soluzione di continuità”.

I fatti, però, non rappresentano questo stato di cose. Like Sicilia ha chiuso i supermercati e non ha pagato la mensilità di ottobre, non consegnando nemmeno le buste paga, e se continua questa inadempienza ci sarà chi prenderà il primo stipendio nel 2022 con la nuova azienda.

“Tra l’altro, ad ottobre – continua la Campolo – gran parte della rete vendita era ancora aperta e fatturava. È necessario che si regolarizzi immediatamente per evitare di lasciare ancora oltre 400 famiglie prive di reddito. Abbiamo coinvolto la Prefettura perché rischia di diventare una emergenza di ordine pubblico. I disagi nati dalla guerra commerciale o da scelte industriali non devono essere pagati dalle lavoratrici e dai lavoratori che quei punti vendita li hanno tenuti aperti. È necessaria una presa di responsabilità di Like Sicilia e un intervento di Prefettura e Tribunale perché si velocizzino le procedure di passaggio e si saldi il dovuto. Non siamo carne da macello, chiediamo di essere ascoltati, chiediamo che si garantisca la dignità del lavoro“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: