Sembrava morte per infarto. Ma la moglie lo avrebbe avvelenato. PM chiede 30 anni

Il pm ha chiesto 30 anni di reclusione per Loredana Graziano la donna di Termini Imerese accusata di avere avvelenato il marito il pizzaiolo Sebastiano Rosella Musico morto il 22 gennaio del 2019 a soli 40 anni. Sembrava infarto, ma i familiari non si sono mai rassegnati.

Secondo le indagini dei carabinieri di Termini Imerese e le perizie tossicologiche l’uomo sarebbe stato ucciso con un potente veleno. Il processo si svolge con il rito abbreviato davanti al giudice Veleria Gioeli. I familiari di Sebastiano Rosselli Musico presenti in aula difesi dagli avvocati Salvatore De Lisi e Salvatore Sansone si sono costituiti parte civile. La prossima udienza a febbraio.

carpe diem banner

Rispondi

Scroll to top
Close