Il giro d’affari dei falsi Green Pass ed i furti di identità su Telegram. La truffa di “Green Pass Staff”

Vice direttore Polizia Postale Gabrielli: “Rubano anche identita’ digitali. Assurdo che le persone ci credano

E’ un gruppo Telegram dove in molti si sarebbero rivolti e connessi per ottenere il documento verde senza fare il vaccino. Un falso praticamente. Ma a caro prezzo. Lo svela la Polizia Postale. Ai richiedenti il gruppo “Green Pass Staff” , come mostrato in un video dal dirigente della Polizia Postale all’Ansa, chiedono circa 300 euro a documento falso, pagamento anticipato ed in bitcoin, non rintracciabili, e il documento di identità del malcapitato. Il rischio? La truffa del denaro anticipato, la commissione di un reato di falso ed il furto della propria identità. Vale la pena vaccinarsi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: