I sindaci di Barcellona P.G. e Terme Vigliatore incontrano a Palermo l’Assessore Marco Zambuto

I sindaci di  Barcellona Pozzo di Gotto e Terme Vigliatore, Pinuccio Calabrò e Bartolo Cipriano, hanno incontrato a Palermo  l’Assessore Regionale alle Autonomie  Locali, Marco Zambuto. Al centro della discussione, la situazione economica dei due comuni. Presente anche l’onorevole Tommaso Calderone, capogruppo di Forza Italia all’Ars, che sta accompagnando legislativamente il percorso di risanamento a livello regionale e nazionale, attraverso l’impegno della deputazione di Forza Italia. Presente anche l’esperto Dario Paterniti.

I due primi cittadini hanno ottenuto rassicurazioni dall’Assessore Zambuto in merito al soccorso normativo che darà una boccata d’ossigeno non soltanto ai due centri del messinese, ma a ben 391 comuni in tutta la Sicilia. 

“L’incontro a Roma della scorsa settimana con il Ministro Luciana Lamorgese – ha affermato l’Assessore Zambuto – ha portato all’impegno, da parte del Governo Nazionale, a inserire, nel decreto fiscale al vaglio del Senato, una norma a favore dei comuni siciliani. E’ stato infatti preso atto della condizione dei comuni dell’isola in grande difficoltà, così come manifestato dall’Anci con il supporto del Governo Regionale. A breve dovrebbe arrivare una nota del Governo Nazionale che sposta al 30 novembre i termini per l’approvazione del bilancio. Nei prossimi giorni, ma appunto prima di questa data, sarà approvato il decreto fiscale in modo da garantire alle norme di essere efficaci, risollevando i problemi di liquidità e strutturali che stanno vivendo i Comuni. Già nella finanziaria approvata dal Consiglio dei Ministri era stato previsto un fondo di 50 milioni di euro a favore dei Comuni Siciliani. La legge di bilancio sarà esitata entro il 31 gennaio 2022”. 

Si va quindi nella direzione di un soccorso normativo che si fonda su un decreto e una legge, appunto. Il decreto fiscale, più imminente, comporterà una maggiore fluidità dei bilanci, consentendo a tanti comuni – tra cui appunto Barcellona Pozzo di Gotto e Terme Vigliatore- di approvare i bilanci in totale sicurezza. La legge di bilancio, con disegno di legge già pronto, al momento della sua approvazione, consentirà una sovvenzione in termini finanziari ed economici ai comuni della Sicilia e della Sardegna in predissesto. Si tratta di 50 milioni di euro che si tenterà di incrementare attraverso emendamenti da presentare attraverso la deputazione di Forza Italia. 

Il soccorso normativo, oltre alle misure che i due comuni stanno individualmente adottando, consentirà di trovare slancio e copertura per le manovre finanziarie in atto, cioè l’approvazione del Bilancio di previsione a Barcellona Pozzo di Gotto e la questione Piano di riequilibrio a Terme Vigliatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: