Polizia Municipale: il dirigente ad interim Basile “annulla immotivatamente ferie e permessi ai dipendenti”. Il CSA lo richiama al rispetto delle regole.

Messina, 29 ottobre 2021

Il direttore generale del Comune di Messina e dirigente ad interim della Polizia Municipale, Federico Basile, dispone con una nota interna la “revoca delle ferie e dei permessi per le giornate di sabato 30 e domenica 31 prossimi”. La motivazione addotta è “la festività di Ognissanti e la Commemorazione dei defunti”. Basile nella sua nota richiama anche una precedente disposizione con la quale si dava disposizione che la “percentuale delle assenze non superasse la quota del 33%”. Ma queste motivazioni sono bastevoli a giustificare e motivare un atto estremo come l’annullamento di tutti i permessi e di tutte le ferie?

Non secondo il CSA e Pietro Fotia che ribatte duramente a quanto disposto dal Direttore Generale con una nota a lui inviata: “La scrivente O.S. non può non rimanere basita da quanto scritto dalle SS.LL. in indirizzo,in quanto:Il datore di lavoro può revocare le ferie accordate solamente se ci sono reali ragioni organizzative e di servizio, come l’assenza imprevista di altri lavoratori, un picco improvviso di lavoro o una riorganizzazione aziendale non prevista”.

Scrive ancora Pietro Fotia di CSA “Solo in caso di estrema necessità le ferie si possono sospendere. In questo caso l’azienda dovrà risarcire i danni e sostenere le spese di rientro.
Dopo aver precisato quanto sopra, si evidenzia che con la disposizione di revoca di ferie e permessi per i giorni 30 e 31 ottobre, non si evidenzia alcuna urgenza, ma solo speciose argomentazioni, con cui si giustifica la disposta revoca”.

Ed inoltre ricorda Fotia al direttore Basile “In ultimo si rappresenta, che il 31 ottobre p.v. è ricadente nel giorno di domenica, da sempre giorno di riposo settimanale per tutti i dipendenti comunali, come si evince anche dal programma di rilevazione delle presenze, quindi non può essere prevista la richiesta di ferie e soprattutto revocare o tentare di revocare speciali permessi tipo:l.104, lutto “et similia” sarebbe un abuso” conclude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: