Il 28 ottobre SI BLOCCA il Comune di Taormina. CSA “Lavoratori in assemblea per ottenere risposte!”

Il 28 ottobre prossimo tutti i lavoratori comunali di Taormina incroceranno le braccia per partecipare all’assemblea indetta dal sindacato CSA. Di fatto il Comune di Taormina si fermerà dalle 9 del mattino e fino alle 11,00.

Taormina in dissesto
TAORMINA – Il CSA proclama stato d’agitazione di TUTTO IL PERSONALE DEL COMUNE in dissesto

“Un atto necessario, ha detto Pietro Fotia Segretario generale di CSA R.A.L. e Clara Crocè Coordinamento Regionale ASU Sicilia per il CSA R.A.L. , alla luce del silenzio assoluto seguito alle richieste di chiarimenti circa il futuro dei lavoratori del personale tutto del Comune di Taormina in dissesto. Una mancanza di risposte esaustive a temi come quello del dissesto, appunto, contrattazione decentrata, piano triennale dei fabbisogni, situazione ASU, che sono di assoluto interesse non solo dei lavoratori del Comune di Taormina ma di tutti i suoi abitanti” .

“In data 18 ottobre scorso, hanno ricordato Fotia e Crocé, il CSA e solo il CSA ha proclamato lo stato di agitazione di tutto il personale del comparto operante nel Comune di Taormina. Contestualmente, in pari data, il CSA, ribadiamo, non altri, ha chiesto al Prefetto di Messina, Cosima Di Stani, l’attivazione della procedura conciliativa prevista per legge. La convocazione dell’assemblea del prossimo 28 ottobre è l’atto concreto e successivo alla procedura formale di dichiarazione di stato di agitazione e che prevede altre azioni più eclatanti se anche questa assemblea rimarrà senza le dovute risposte ai lavoratori ed alla città da parte dell’amministrazione comunale, rimasta in totale e colpevole silenzio fino ad oggi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: