Corsi d’oro – L’avvocato di Genovese, “Condanna epilogo inaccettabile”

La condanna definitiva in Cassazione a sei anni e otto mesi per Francantonio Genovese, nell’ambito del processo “Corsi d’oro”, è un colpo inaspettato, un “epilogo inaccettabile” come lo ha definito il legale del politico messinese.

«È una di quelle notizie che, chi crede nel proprio lavoro e nella giustizia che presto o tardi trionfa sempre, non vorrebbe mai sentire. È una decisione che porterà il mio assistito a tornare a trascorrere almeno diversi mesi in carcere, prima dì poter chiedere di accedere ad una misura alternativa». Ha detto ad ADN Kronos l’avvocato Nino Favazzo, legale di Francantonio Genovese.

Gettonopoli
Gettonopoli: la Suprema Corte rigetta i ricorsi e le condanne diventano definitive

«E’ un epilogo inaccettabile quello che vede il mio assistito – ha detto ancora il penalista – condannato ad una pena severissima per un delitto che non ha certamente commesso: il tentativo di estorsione ai danni di Ludovico Albert. Sì perché il processo per il principale dei suoi protagonisti si è ridotto ad una condanna per un reato odioso, ma insussistente, nonostante le due pronunce di merito, oggi confermate, abbiano ritenuto il contrario. Per il resto non mi meraviglia la dichiarazione a tappeto dì inammissibilità dei ricorsi, perché quasi tutti i reati per cui c’è stata condanna avrebbero dovuto essere dichiarati prescritti, così come è avvenuto per il ricorso di Franco Rinaldi. In questo caso, infatti, l’accoglimento del motivo ha comportato l’annullamento senza rinvio per il delitto di associazione a delinquere per cui vi era stata condanna in secondo grado».

Corsi d'oro
Francantonio Genovese, la Cassazione conferma la condanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: