Bancarotta: la Gdf sequestra sei milioni di euro a società correlata di “PAPINO Elettrodomestici”

La società oggetto di indagine per bancarotta e che oggi è stata soggetta al sequestro di sei milioni di euro di beni immobili è la PAMA Immobiliare s.r.l., collegata alla capofila che è la Papino Elettrodomestici s.p.a. .

Sono quattro i beni immobili sequestrati dalla Guardia di Finanza di Catania. La società capogruppo è anch’essa al centro delle indagini per la gestione economico finanziaria. In amministrazione controllata dal 2020. Indagati, in concorso, per bancarotta fraudolenta, per aver distratto e dissipato risorse finanziarie dalla società per un valore complessivo di circa 11,5 milioni di euro, sono gli amministratori e i componenti del collegio sindacale.

L’accusa che emerge dagli accertamenti è così riferita a “dissipazioni di risorse finanziarie, attraverso la maggiorazione di canoni di locazione rispetto ai valori medi di mercato, per un importo di oltre 3 milioni di euro» e «distrazioni di denaro, sotto forma di crediti, privi di giustificato motivo, per un importo per circa 8,5 milioni di euro”.

Nel caso specifico, ciò che ha avviato le indagini che hanno portato al sequestro “il pagamento delle quote e il riscatto del leasing per la locazione di due immobili presso un noto centro commerciale catanese e l’acquisto di altri 2 immobili a Siracusa, per un valore complessivo di 6 milioni di euro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: