VILLA MAZZINI: la replica all’interrogazione del M5S da parte degli assessori Musolino e Minutoli

 

MESSINA, 6 SET – Risponde l’Amministrazione Comunale ai consiglieri comunali di 5 stelle Cannistrà, Fusco e Argento in merito all’interrogazione avanzata circa le condizioni di Villa Mazzini.

Così gli Assessori Dafne Musolino e Massimiliano Minutoli scrivono in una nota quanto segue:

Nessun progetto fantasma, tutt’altro. I consiglieri sono bene a conoscenza dell’esistenza del progetto di ‘messa in sicurezza’ scaturito dall’emergenza in cui si è ritrovata la Villa a causa dei continui rinvii dei lavori di un più ampio progetto di riqualificazione dovuti alla presenza di manufatti già colpiti da ordine di demolizione e mai eseguiti.

Su questo, l’Amministrazione, con azioni concertate tra l’Assessorato alla Polizia Municipale e quello all’Arredo Urbano ha avviato tutti i processi amministrativi per la risoluzione della questione.

Il comunicato stampa congiunto presentato dai consiglieri del Mov5 stelle rientra tra le consuete iniziative di stampo populista che contraddistinguono il movimento. Giova infatti rammentare che il progetto di messa in sicurezza della villa Mazzini è già stato presentato ottenendo le relative autorizzazioni dagli organi competenti e di seguito è stato pubblicato su Amministrazione Trasparente con la D.D. n.10124 del 23.11.2020 completa della documentazione della gara di appalto e degli elaborati progettuali.

La proposta di istituire un’area di sgambamento cani all’interno della villa è stata valutata dagli uffici che l’hanno bocciata ritenendola non praticabile, attesa la contenuta estensione dello spazio disponibile, con la presenza di numerose aiuole delimitate da muretti in pietra al cui interno insistono specie arboree di rilevante interesse, alcune delle quali anche gravate da vincolo monumentale che dunque sono incompatibili con la destinazione dello spazio al benessere degli animali.

Il progetto per la messa in sicurezza di Villa Mazzini è stato nel frattempo posto in gara ed aggiudicato, e proprio in questi giorni si stanno completando le procedure per la nomina della Direzione Lavori che consentirà di avviare concretamente gli interventi che prevedono:

Ricollocazione di pavimentazione in mattonelle di asfalto e bitume, conformi a quelle esistenti, previo scavo accurato sulle porzioni deformate a causa degli apparati radicali delle alberature, da poggiare su uno sottofondo a secco stabile e idoneo, costituto da letto di sabbia;

Ripristino e/o rifacimento delle canalette presenti attorno alle bordure finalizzata alla regolamentazione del deflusso delle acque meteoriche;

Fornitura delle griglie mancanti e manutenzione delle rimanenti, con cromia uniforme alle esistenti; si precisa che preliminarmente sarà effettuato un espurgo dei pozzetti e/o caditoie che consentirà di verificare il corretto funzionamento dell’impianto;

Collocazione di pietra calcare (lumachella) in scampoli di idonea pezzatura simile a quella presente nelle bordure delle aiuole esistenti;

Manutenzione ordinaria delle opere in ferro, quali cancelli di accesso e panchine esistenti, consistente in pulitura e scartavetratura delle superfici, seguita da verniciatura con cromia conforme all’esistente;

Realizzazione dell’impianto di irrigazione nelle aiuole sprovviste, al fine di consentire uno sviluppo idoneo alla vegetazione presente e/o futura;

Ripristino di porzione dei muri perimetrali ritenuti pericolanti, previo smonto dei blocchi in pietra arenaria, pulizia degli stessi e successiva collocazione in situ, compresa la manutenzione della ringhiera ivi insistente, consistente in pulitura e scartavetratura delle superfici, seguita da verniciatura con cromia conforme all’esistente;

Manutenzione ordinaria dei locali wc e locali adibiti alla custodia, al fine di ripristinare l’agibilità degli stessi.

In merito alla gestione del Verde della suddetta Villa, dopo l’affidamento alla società in house del verde pubblico, la Messina Servizi Bene Comune SpA ha già effettuato nel mese di aprile e giugno 2021 gli interventi di potatura e scerbatura, previa segnalazione ed alta sorveglianza della Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Messina ed Ispettorato Ripartimentale delle Foreste che peraltro ha formalizzato alcune prescrizioni tecniche necessarie per consentire alle alte alberature presenti di avere lo spazio necessario alla loro conservazione e sopravvivenza, richiedendo l’allargamento delle aree a verde.

In conclusione, mentre alcuni consiglieri si issano sul pulpito diffondendo come sempre notizie errate ed incomplete, l’Amministrazione continua a lavorare operosamente per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, il primo dei quali è il raggiungimento della piena vivibilità di questa città, abbandonata per troppi anni ad incuria ed interessi di parte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: