TERZO SETTORE: ‘RESTART!’ VINCE L’OSCAR GREEN DI COLDIRETTI

Premiato a Taormina il progetto agricolo di integrazione sociale e lavorativo per donne vittime di violenza

TAORMINA, 30 SETT – Il progetto ‘Restart!’ guidato dalla ‘Cooperativa Etnos’ si è aggiudicato l’Oscar Green di Coldiretti per la categoria “Noi per il sociale”, durante la serata di premiazione che si è svolta al Teatro Antico di Taormina, condotta da Stefania Petyx.

Il progetto ‘Restart!’ è sostenuto da ‘Fondazione con il Sud’, ‘Fondazione Enel cuore Onlus’ e – si legge in una nota – “ha riscosso grandissima attenzione da parte del pubblico e delle istituzioni come esempio di integrazione sociale e lavorativa nell’ambito della violenza di genere”.

Sul palco si sono alternate le testimonianze di Fabio Ruvolo, presidente del capofila di progetto ‘Cooperativa Sociale Etnos’, di Maria Giusi Cannio, responsabile delle attività sociali di ‘Casa Rosanna’, di Salvo Scuderi, presidente della Cooperativa Agricola ‘Colli Erei’ e di Giovanna, ospite della struttura e vittima di violenza. Un momento davvero toccante, durante la presentazione del progetto, è stata la testimonianza di una donna, come tante, che si è ritrovata nel vortice della violenza e che ha trovato serenità e riscatto in un nuovo progetto di vita, grazie al supporto del personale di ‘Restart!’

“Sono felicissimo del risultato e, soprattutto, della presenza di Giovanna – ha dichiarato Fabio Ruvolo – perché finalmente ‘ci mettiamo la faccia’: vivendo in una struttura a indirizzo segreto non possiamo comunicare in modo troppo evidente le nostre iniziative e le attività delle donne. Chiediamo alle istituzioni – ha proseguito Ruvolo – che si impegnino per garantire il lavoro delle donne vittime di violenza, unico mezzo per un riscatto totale ed effettivo dalle loro storie negative”.

Grandissima la soddisfazione degli altri partner di progetto, attestati di stima sono giunti dalla ‘Fondazione Exodus’ di Don Antonio Mazzi, per voce di Franco Taverna, dal professore Orazio Licciardello dell’Università di Catania e da parte di tutti i collaboratori del progetto. Nel corso del gala, inoltre, sono state premiate le idee più innovative dei giovani agricoltori siciliani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: