Spadafora piange Pippo D’Amico, biologo, amministratore, brava persona. Il covid lo ha tradito.

Pippo D’Amico è morto. Lo piange il Sindaco di Spadafora, Tania Venuto, in un post sui social, lo piangono i suoi amici, i suoi familiari, i suoi “avversari” politici. Lo piange Spadafora.

Ho conosciuto personalmente Pippo D’Amico durante le ultime amministrative che lo hanno visto contendersi la poltrona di primo cittadino con Lillo Pistone e con l’attuale sindaco, Tania Venuto. L’impressione di allora è oggi confermata dalle parole di chi lo ricorda, di chi lo rimpiange.

Gran brava persona, pacata e mai oltre i limiti, in una campagna elettorale dove i limiti, gioco forza, si son superati in qualche occasione, ma è la politica. Pippo D’Amico, biologo conosciutissimo ed apprezzato, è stato, infatti, veterano della politica cittadina a Spadafora: vicesindaco, assessore, consigliere comunale. Insomma sempre vicino ai suoi concittadini, dalle analisi cliniche di cui era specialista fino alle esigenze più amministrative e personali.

Si, Spadafora perde un pezzo importante della sua storia, della sua parte migliore. Lo dico da non spadaforese ma da persona che, anche se da lontano, ne ha apprezzato l’integrità. “Un virus ti ha portato via” scrive il Sindaco Venuto. Anche lui vittima di Covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: