Il calcio messinese attende il “Franco Scoglio”, mentre il “Celeste” diventa discarica anche fuori

 

MESSINA, 6 SET – I tifosi messinesi non perdoneranno facilmente la “violata promessa” del Sindaco De Luca e di essere stati costretti a vedere la partita di esordio della serie C a Vibo Valentia. Lo stadio “Franco Scoglio” attende di essere nuovamente fruibile, dopo la mancata riapertura per colpa di attrezzature non giunte in tempo, mentre anche lo stadio “Celeste” non ha miglior fortuna. Una struttura discussa e contesa tra le due società calcistiche messinesi, ACR ed FC, che non hanno trovato la quadra per una utile fusione. Una città con due squadre e due stadi: ma non è un’utile abbondanza. Almeno viste le condizioni in cui versa il “Celeste”: rifiuti a mo’ di discarica proprio davanti agli ingressi, annunci equivoci e scritte di ogni genere. Una vergogna che è sintomo di quanto conti il calcio a Messina. Ancora più imperdonabile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: