COVID – Si ammalano anche gli ottantenni vaccinati, ma rischio di intensiva è 15 volte più basso

7 SET – Negli ultimi 30 giorni, tra le persone over-80 il tasso di ricovero tra i soggetti non vaccinati è 9 volte più alto rispetto ai vaccinati completi, ovvero con due dosi: il tasso è infatti di 187,8 contro 21,1 ricoveri per 100mila abitanti. Il tasso di ricoveri in intensiva è 15 volte più basso nei vaccinati (1,0 contro 14,6).

Il dato emerge dal Report esteso di sorveglianza pubblicato dall’Istituto superiore di sanità (Iss), che completa il monitoraggio settimanale.

Si conferma poi l’importanza di completare il ciclo vaccinale con le due dosi. L’efficacia nel prevenire l’ospedalizzazione sale infatti all’84,1% per la vaccinazione con ciclo incompleto e al 93,9% per quella con ciclo completo. L’efficacia nel prevenire i ricoveri in terapia intensiva è pari all’90,8% per la vaccinazione con ciclo incompleto e pari al 96,0% per quella con ciclo completo. L’efficacia nel prevenire il decesso è infine pari all’84,0% per la vaccinazione con ciclo incompleto e pari al 96,6% per la vaccinazione con ciclo completo. La maggior parte dei casi notificati negli ultimi 30 giorni in Italia sono stati dunque diagnosticati in persone non vaccinate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: