Asili nido: Gioveni “a quando l’aumento delle ore del personale effettivo?

“Mantenere l’impegno preso col personale effettivo che opera negli asili nido di aumento delle loro ore di lavoro, come peraltro previsto da regolare contratto di categoria!”

E’ questa la richiesta che il consigliere comunale e capogruppo di Fratelli d’Italia Libero Gioveni intende formalizzare alla Messina social city in sede dell’imminente discussione ed eventuale approvazione in Consiglio Comunale dei Bilanci dell’azienda speciale.

“Vi è infatti un paradosso grande quanto una casa – spiega Gioveni – su una presunta disparità di trattamento fra le educatrici effettive che operano negli attuali 4 asili nido comunali (Camaro, San Licandro, Giostra e viale Europa) e quelle che sono state recentemente assunte a tempo determinato dalla long list, per le quali evidentemente esprimo compiacimento.

altro su Libero Gioveni
Attacco del Sindaco a Libero Gioveni. La solidarietà di Fratelli d’Italia

Fermo restando che l’obiettivo primario deve essere quello di garantire un servizio efficiente ai pargoli e alle loro famiglie – prosegue il consigliere – c’è da dire però che il modus operandi dell’azienda non mi convince tanto, soprattutto nel rispetto di chi da anni svolge egregiamente questo delicato servizio.

Le educatrici a tempo indeterminato, infatti – chiarisce l’esponente di FdI – ad eccezione di un breve periodo transitorio che le ha viste impiegate per 30 ore settimanali all’interno di un progetto, lavorano da sempre a 24 ore settimanali mantenendo il vecchio sistema adottato all’interno delle cooperative (stessa cosa dicasi per altri operatori come quelli dei centri socio educativi), mentre quelle chiamate dalla long list sono state assunte a non meno di 30 ore settimanali.

Mi auguro, quindi, di ricevere in Aula – conclude Gioveni – un’apertura in questo senso dalla governance della Messina social city e dal suo direttore generale, perché, tenendo sempre a mente il principale obiettivo di garantire un servizio efficiente in un settore che ho avuto l’onore di seguire direttamente qualche anno fa da Presidente del Comitato di Gestione del Nido di Camaro ( settore che peraltro ha una buona prospettiva di crescita nel territorio con le nuove progettazioni), diventerebbe quasi un atto dovuto mantenere un impregno preso con questo personale che da 25 anni svolge questo prezioso servizio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: