LIPARI – Le cave di pomice di “interesse culturale”. Decretato dalla Soprintendenza di Messina

LIPARI – Le cave di pomice di “interesse culturale”. Decretato dalla Soprintendenza di Messina

 

ASCOLTA L’ARTICOLO

 

LIPARI (Me), 27 AGO – D’interesse culturale le cave di pomice di Porticello ed Acquacalda di Lipari. Lo hanno decretato la Soprintendente ai Beni Culturali di Messina Mirella Vinci di concerto con i dirigenti Antonino Spanò Greco e Salvatore Stopo. La dichiarazione di interesse è un primo passo verso la realizzazione del museo della pomice la cui realizzazione è prevista ad Acquacalda in un fabbricato privato che era in uso ad Italpomice spa. A Porticello dovrebbe nascere il Parco geominerario, come previsto dal governo regionale Musumeci dopo che a livello nazionale e regionale alcune associazioni hanno lamentato il degrado che dalla chiusura della società Pumex e Italpomice. Da oltre 15 anni tutta l’area pomicifera di Lipari è a rischio crollo, strada provinciale compresa. Il curatore fallimentare della Pumex Massimo Galletti in questo arco di tempo ha già provveduto a vendere quasi tutto il materiale ferroso e anche delle attrezzature (resistono ancora solo quelle dell’ex fabbricato Ferlazzo e gli immobili). L’obiettivo è fare cassa per pagare i creditori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: