Aggressione a due agenti della Municipale: processato per direttissima l’autore. Un catanese con precedenti anche per associazione a delinquere

Aggressione a due agenti della Municipale: processato per direttissima l’autore. Un catanese con precedenti anche per associazione a delinquere

 

MESSINA, 21 AGO -. Si chiama Antonino Pandetta, 70 anni, il catanese che ha aggredito i due agenti della Polizia Municipale in servizio al contro esodo in viale della Libertà. L’uomo è stato immediatamente sottoposto a fermo di Polizia per l’aggressione e portato nei locali della caserma “Di Maio” della Municipale di Messina. Il soggetto è risultato già conosciuto alle forze dell’ordine e con numerosi precedenti penali, tra i quali ci sarebbe anche quello dell’associazione a delinquere. Il fermo è stato confermato dal giudice Accolla. Due gli agenti del Nucleo Radiomobile dalle Municipale ad essere aggrediti, ad avere la peggio il più anziano dei due che è finito in ospedale con un trauma cranico lacero contuso. Quattro punti, una tac ed una prognosi di 15 giorni l’esito. L’agente ferito, un 59enne, in altre città italiane sarebbe già stato destinato a servizi sedentari, vista l’età, e non costretto in strada in servizi notturni. Ma la mancanza di un piano traffico e di turnazioni estenuanti visto l’esiguo numero di agenti disponibili di un Corpo tra i più anziani d’Italia, non permette di agire come tutte le altre Polizie locali. Un punto sul quale tutti i sindacati, in testa il CSA, hanno sempre insistito con l’Amministrazione comunale, affinché intervenga, ma senza risultati, se quello di oggi che poteva essere ben più tragico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: