Vaccinazioni e Messina – Alagna ASP, “L’epidemia non è finita. Bisogna difendersi e prepararsi all’autunno vaccinandosi e rispettando le misure”.

Vaccinazioni e Messina – Alagna ASP, “L’epidemia non è finita. Bisogna difendersi e prepararsi all’autunno vaccinandosi e rispettando le misure”.

 

 

MESSINA, (9 Lug) – “L’epidemia non è finita. E’ necessario continuare a rispettare le misure di distanziamento senza abbassare la guardia e difendersi vaccinandosi” lo ha detto Bernardo Alagna, direttore generale ff. dell’ASP di Messina, stamane a margine della conferenza stampa di presentazione delle “Vie del Vaccino” e “Le Vie del Mare”, un nutrito programma di manifestazioni culturali che si terranno a luglio ed agosto e con le quali l’ASP intende sollecitare la popolazione a vaccinarsi. “In Sicilia solo un terzo della popolazione ha concluso il ciclo vaccinale. Anche Messina non ha raggiunto il 70/80% di vaccinati, attualmente, infatti, siamo a circa il 40% . Il gap maggiore è quello della fascia over ’60, nella quale contiamo circa 25 mila persone che non si sono ancora vaccinate, né con la prima né con la seconda dose. E’ sbagliato pensare che un alto numero di vaccinati possa proteggere anche chi non ha assunto il proprio vaccino, in quanto se non provvediamo tutti ad assumere il vaccino, le varianti andranno sicuramente più velocemente di noi a diffondersi. Il virus, proprio perché tale, cambia, muta facilmente, indebolendo l’efficacia dei vaccini stessi. A meno che il numero di vaccinati superi, appunto, la soglia dell’80% della popolazione. Dato a cui tendiamo. E’ inoltre necessario mantenere le misure anti contagio: usare la mascherina, soprattutto nei luoghi chiusi o affollati, anche all’aperto, in quanto, come dicevo, l’epidemia da Covid non affatto terminata” ha concluso Alagna. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: