Si incatena ad un cancello del Comune di Messina: “Sciopero della fame e della sete per diritto al lavoro. Attendo la Musolino”

Si incatena ad un cancello del Comune di Messina: “Sciopero della fame e della sete per diritto al lavoro. Attendo la Musolino”

 

MESSINA, 14 LUG – Si è incatenato stamattina presto ad uno dei cancelli di Palazzo Zanca, la sede del Comune di Messina, un uomo con un cartello con il quale spiega la sua protesta. Un viso conosciuto,  visto già in altre proteste davanti al palazzo comunale quello di Francesco Ciraolo.

Avrebbe subito un’ingiustizia relativa ad una causa di lavoro che lui asserisce avrebbe vinto contro Messina Servizi. “Il Tribunale mi ha dato ragione ma da mesi attendo che Messina Servizi riconosca il giudizio del giudice e che mi risponda. Ma il silenzio è totale” dichiara l’uomo in un video da lui stesso pubblicato sui social ed inviato anche alla nostra redazione. “Farò lo sciopero della fame e della sete, dichiara, e resterò incatenato qui finché l’assessore Musolino non mi ascolterà” ha detto l’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: