La Sicilia in tempo reale

 

PRESENTE E FUTURO DELLO STADIO “F. SCOGLIO”: L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE HA INDICATO OGGI TEMPI E INVESTIMENTI DEL NUOVO PERCORSO

PRESENTE E FUTURO DELLO STADIO “F. SCOGLIO”: L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE HA INDICATO OGGI TEMPI E INVESTIMENTI DEL NUOVO PERCORSO

 

MESSINA, 21 LUG – Il Sindaco Cateno De Luca e gli Assessori, allo Sport e Grandi Eventi, Francesco Gallo; ai Lavori Pubblici, Salvatore Mondello; al Patrimonio, Francesco Caminiti; ed il Presidente della Messinaservizi Bene Comune Pippo Lombardo; hanno trattato oggi, nel corso di una conferenza stampa all’interno del rettangolo di gioco dello stadio “F. Scoglio”, il tema relativo al presente e al futuro della struttura sportiva in riferimento ai lavori di riqualificazione, alla gestione dell’impianto e ai grandi eventi. “Relativamente all’utilizzo dello Stadio – ha dichiarato il Sindaco De Luca – sottolineo che cambia la prospettiva. Quando tre anni fa ci siamo insediati, avevamo un quadro disastroso che ha costretto a muoverci attraverso il ‘Salva Messina’ con scelte ben precise per evitare il collasso della città. Dopo avere risanato la situazione finanziaria, oggi possiamo modificare le strategie, in particolare quelle relative allo stadio San Filippo. Il risultato che oggi registriamo è quello di valutare, in termini radicalmente opposti, l’approccio del Comune nei confronti dello stadio. Ieri abbiamo redatto una delibera di indirizzo in cui si dà mandato ai Dipartimenti competenti di procedere alla pubblicazione di un concorso di idee, perché il primo passo che vogliamo intraprendere è la copertura dell’impianto sportivo, ognuno proporrà la propria idea. Sono iniziati i lavori di manutenzione straordinaria per un importo di 500 mila euro che in passato il Comune forse avrà speso in un arco di 15 anni. Riguardo alle attività di manutenzione, abbiamo scelto consapevolmente di affidarle alla Messinaservizi, garantendo una sistemazione complessiva proprio per cercare di chiudere certe fasi e certe stagioni che hanno visto lo stadio nel degrado più assoluto. Adesso siamo in grado anche di potere programmare i grandi eventi. Il quadro è cambiato e di conseguenza lo stadio torna ad essere al centro di una strategia che non deve pensare esclusivamente ai grandi eventi episodici, ma ad un ciclo di attività in una struttura da utilizzare al massimo, come abbiamo già fatto con villa Dante”.

“Alcuni ricordano – ha aggiunto l’Assessore Gallo – che ho già vissuto questa esperienza circa 15 anni fa, quando il Messina era in serie A. Lo stadio, da poco inaugurato, fu aperto ai grandi eventi con il concerto di Vasco Rossi. Conosco la storia, soprattutto la ricordo da cittadino oltre che da Assessore, ora i tempi sono maturi per fare rinascere questo stadio, che è il tempio del calcio e dei grandi eventi e come tale deve essere trattato. Il segnale di ripresa del calcio cittadino è uno stimolo per tutti. Evidentemente non possiamo pretendere che in un momento di così grave crisi economica le società possano farsi carico di spese e interventi, quindi il Comune si sta adoperando sia per renderlo in condizioni da ospitare il campionato di Lega Pro che per i grandi eventi, ma soprattutto per riqualificarlo in maniera adeguata. La partecipazione dei privati è importante ma si deve sempre tenere presente che lo stadio è della città, dei tifosi e di chi ne vuole fruire e pertanto deve continuare a vivere con soluzioni di continuità. Rimaniamo comunque aperti a tutti i contributi che possano arrivare per questo e per gli altri impianti sportivi. Si è lavorato in questi mesi per rimettere la città di Messina al centro dei grandi eventi che ritorneranno sia nel 2022 che nel 2023”.

L’Assessore Mondello si è soffermato nel dettaglio sui lavori di manutenzione straordinaria per un totale di 500 mila euro, che sono già iniziati e prevedono “il ripristino del sistema di video sorveglianza, dei tornelli e della Sala del Gos per le operazioni di controllo, la sistemazione e la gestione dell’illuminazione delle torri faro, del sistema antincendio, dell’impianto elettrico e gli interventi di manutenzione di edilizia e idraulica, su prescrizione della Commissione di Vigilanza, per ottenere subito un’agibilità parziale dello stadio per 6 mila 900 posti”. L’Assessore Caminiti, invece, ha sottolineato come “il concorso di idee stabilito dall’Amministrazione comunale sia una procedura ad evidenza pubblica prevista dal codice degli appalti. Sono stati fissati tre premi per complessivi 50 mila euro da distribuire tra coloro che riusciranno a presentare le migliori idee finalizzate alla copertura totale e/o parziale dello stadio Scoglio, utilizzando le fonti energetiche rinnovabili”. Il Presidente di Messinaservizi Lombardo ha annunciato che a breve partiranno i lavori di sistemazione e di pulizia all’interno e all’esterno dello stadio.

Il Sindaco De Luca, insieme agli Assessori, ha effettuato infine un sopralluogo all’interno della Foresteria dello stadio Scoglio, distrutta da innumerevoli atti vandalici che ne impediscono il corretto utilizzo e costituiscono un gravissimo danno economico per l’intera struttura. Sono stati visitati la sezione C, che ospitava dirigenti e accompagnatori delle società, e quella A e B dedicate all’alloggio dei calciatori, alla mensa e alla cucina.

 

Post Tags
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: