Cambiamo Messina dal Basso: “BOCCIATA NUOVAMENTE DAL CONSIGLIO COMUNALE LA TARI 2021, MA NON BASTA”

Cambiamo Messina dal Basso: BOCCIATA NUOVAMENTE DAL CONSIGLIO COMUNALE LA TARI 2021, MA NON BASTA

MESSINA, 29 LUG – Con 13 voti contrari, 11 a favore ed uno astenuto la delibera Tari 2021 è stata bocciata. La bocciatura consentirà lo stesso di mantenere in servizio tutto il personale fino ad oggi impiegato a tempo determinato ed indeterminato, di effettuare le bonifiche come si è sempre fatto negli anni passati, di non tagliare alcun servizio, di coprire tutti i costi di gestione dei rifiuti secondo le indicazioni ARERA.
L’unica cosa che non consentirà è di mettere le mani in tasca ai messinesi per finanziare spese in odore di campagna elettorale.
Sono state bocciate insomma le bufale/minacce dell’Amministrazione comunale e di qualche consigliere comunale che evidenziavano presunti “rischi” di danni erariali e per il mantenimento dei livelli occupazionali.
Sono queste in sintesi le conseguenze della bocciatura in consiglio comunale della “nuova” delibera Tari 2021 (al netto delle valutazioni politiche che si possono fare) e che in questi mesi abbiamo cercato anche noi di evidenziare con comunicati e post sui social.
La bocciatura della Tari 2021 è dunque sicuramente un risultato importante ottenuto dall’opposizione dentro e fuori dal consiglio comunale ma non basta.
La Tari doveva diminuire, come diciamo dal 2019, e non determinare un aumento dei costi per le famiglie messinesi di circa il 22% in tre anni pari ad un totale di 10 milioni di euro.
Per Cmdb pertanto non finisce qui: sono rimaste infatti senza risposte le tante domande che abbiamo posto e che hanno posto alcune/i consigliere/i e, che lasciano zone d’ombra su vari aspetti e dati riportati nella delibera Tari 2021.
Faremo in modo di avere lo stesso le risposte alle nostre domande dagli enti e “palazzi” competenti utilizzando nelle prossime settimane gli strumenti previsti dalla normativa sulla trasparenza degli atti della pubblica amministrazione ed a tutela della legalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: