La Sicilia in tempo reale

 

Lo Sbaraccamento è Legge dello Stato. Adesso si agisca subito e senza intoppi politici, a tutela dei fondi stanziati e della popolazione

Lo Sbaraccamento è Legge dello Stato. Adesso si agisca subito e senza intoppi politici, a tutela dei fondi stanziati e della popolazione

 

4 giugno

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 31 maggio scorso, è ufficialmente legge dello Stato la numero 76 del 28 maggio 2021, quella che contiene l’articolo 11 che ha per titolo “Misure urgenti per le baraccopoli di Messina” e che coinvolge ben 2.300 famiglie messinesi. Adesso è necessario che dalle parole si passi immediatamente all’azione, anche perché abbattere le baracche e contestualmente realizzare il passaggio alle case popolari (quali?) di ben 2.300 famiglie ed ancora, sempre al contempo effettuare il risanamento ambientale e sanitario, non prima di aver abbattuto quel che resta delle casette, è impresa titanica. Per la quale potrebbe anche non bastare la coperta di 75 milioni di euro per il 2021 e d 25 milioni stanziati dallo Stato per il 2022. Il rischio è che i tempi tra un passaggio e l’altro, assegnazione, sbaraccamento e passaggio a nuove abitazioni, possa incepparsi creando nuove e più gravi situazioni emergenziali. Tutto è in mano della politica ma non di questione politica deve trattarsi. Occorre infatti trasparenza, chiarezza e responsabilità. A tutto ciò si aggiunge anche un interrogativo: basteranno i fondi stanziati per completare l’intera operazione di risanamento, reperendo gli immobili necessari, visto che a Messina il costo delle abitazioni varia tra i 650 ed 1.400 euro a metro quadro?

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: