DISOCCUPATI ORGANIZZATI SCENDONO IN PIAZZA PER UNA GIORNATA DI RIQUALIFICAZIONE DEL TERRITORIO

DISOCCUPATI ORGANIZZATI SCENDONO IN PIAZZA PER UNA GIORNATA DI RIQUALIFICAZIONE DEL TERRITORIO, VERSO UNA DIREZIONE DI LOTTA PER UN LAVORO SALARIATO E CONTINUATIVO!

 

21 giugno – Nota stampa – Fronte Popolare Autorganizzato – SI Cobas Messina – Disoccupati e Disoccupate Organizzati Messinesi

I Disoccupati e le Disoccupate Messinesi Organizzati VENERDI 25 Giugno 2021 ORE 8.30 lanceranno una iniziativa simbolica di riqualificazione a PIAZZA CASA PIA a Messina, per dimostrare che la nostra bellissima città necessita di pulizia e manutenzione dei luoghi, e che di disoccupati ce n’è un esercito. Pertanto, serve ampliare un ragionamento sulle politiche del lavoro e noi siamo disponibili ad un confronto con le Istituzioni, ed è per questo che in data 18 Giugno 2021 abbiamo protocollato una richiesta di incontro con il Sindaco Cateno De Luca e le Assessori Calafiore e Musolino, per discutere di disoccupazione e precariato, di progettualità e proposte per una prospettiva di lavoro nel territorio, dove fino adesso la tendenza è stata la rassegnazione e l’emigrazione.
Crediamo fermamente che i servizi devono rimanere pubblici e non privatizzati, che il lavoro debba essere gestito proprio da questo potenziale esercito di disoccupati con l’obiettivo di promuovere esperienze di lavoro, al fine di stimolare le potenzialità lavorative dei Messinesi che versano in uno stato di difficoltà dovuta all’assenza di occupazione e di esclusione sociale. E’ vergognoso che ancora oggi, nonostante sia stato approvato il nuovo contratto di servizio, Messina Servizi Bene Comune, si rivolge ancora a ditte esterne attraverso gare d’appalto, invece di fare Concorsi Pubblici che diano la possibilità a chi ha maturato esperienza nel settore, come a chi ha lavorato nei Cantieri Servizi o piuttosto chi ha partecipato a Borse Lavoro acquisendo anche una qualifica.
Al centro delle nostre richieste ci sono percorsi di formazione, la realizzazione di progetti sociali utili ai territori, la continuità di un salario o un reddito per rendere la vita di centinaia di disoccupati più dignitosa in una città come quella di Messina, dove aumentano i profitti di pochi, ma non si da nessuna possibilità di emancipazione alle nostre periferie dove la popolazione vive tra la miseria, abbandono, disoccupazione, disastri ambientali, e marginalità sociale. Vista la situazione in particolare a Sud del Paese, non c’è più tempo e bisogna autorganizzarsi e autodeterminarsi. Siamo lavoratori precari, licenziati, disoccupati, masse impoverite del tutto sfiduciati dal sistema economico e politico che nulla più ha da dare alle nostre vite.
Facciamo un appello a tutti coloro i quali vivono la condizione di disoccupati in questa Città, l’isolamento uccide, scendete in Piazza insieme a noi, perché solo Uniti si Vince!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: