Assunti i precari storici dei traghetti RFI – Una vittoria dell’ORSA

Assunti i precari storici dei traghetti RFI – Una vittoria dell’ORSA

 

7 giugno – Dopo 22 anni di lotta oggi 40 marittimi precari delle navi ferroviarie, Ufficiali di Macchina e Coperta, hanno firmato l’assunzione a tempo indeterminato in RFI. Il giusto epilogo per un gruppo di lavoratori che ha lottato e ci ha sempre creduto, commenta il Segretario Generale dell’ORSA Mariano Massaro. I precari di RFI nel 2007 hanno inaugurato una stagione di lotta senza precedenti, l’ORSA a Messina è praticamente nata con loro, continua Massaro, 4 mesi di occupazione della sede ferroviaria nel 2007, battaglie sindacali e legali che si sono protratte per oltre 20 anni, si sono concluse con una selezione che ha previsto un requisito preferenziale per i precari storici oggi finalmente assunti con contratto a tempo indeterminato. Da parte del sindacato è doveroso un riconoscimento all’attuale Direzione dell’Impianto che rispetto all’orecchio sordo delle precedenti gestioni, ha valutato con ragionevolezza le rivendicazioni dei lavoratori che per anni hanno contribuito a garantire il servizio senza certezze occupazionali. Siamo a una svolta storica, afferma Massaro, le assunzioni di oggi sono il primo passo verso un programmato rilancio del traghettamento che a breve porterà nuove navi ferroviarie nello Stretto, inserite in un sistema che garantirà l’ammodernamento del servizio essenziale e l’abbattimento dei tempi di attraversamento di almeno un’ora. Stiamo cogliendo i frutti di tante battaglie, con la storica mobilitazione popolare del 2015 “ IL FERRIBOTTE NON SI TOCCA” in piazza con i cittadini e i lavoratori abbiamo impedito lo smantellamento della continuità territoriale e del sistema di traghettamento, da quelle lotte è nato il rilancio del sistema che vedremo nei prossimi mesi. Le dichiarazioni di stima e fiducia verso l’OR.S.A. che i lavoratori hanno rilasciato in occasione della loro storica assunzione ci ripagano dell’annoso impegno sindacale, conclude il Segretario Generale, con loro arriva in Orsa nuova adrenalina, saranno inseriti nei gruppi di lavoro perché la battaglia non è ancora conclusa. Dopo i festeggiamenti bisogna riorganizzare l’attività sindacale per vigilare sull’utilizzo delle sovvenzioni stanziate dal Governo e concludere la vertenza con all’assunzione a tempo indeterminato anche di Motoristi, Elettricisti e Marinai che hanno lottato e ancora aspettano di essere stabilizzati. l’ORSA non dimentica…

 

Nella foto in allegato Il segretario generale Massaro un gruppo di ufficiali assunti oggi.

carpe diem banner

Rispondi

Scroll to top
Close