IL CAS CONVOCA ORSA E CISAL PER IL PROSSIMO 16 GIUGNO, I SINDACATI SOSPENDONO LA PROTESTA DEGLI EX STAGIONALI PREVISTA PER DOMANI 27 MAGGIO.

VIDEO – Controlli dei Carabinieri nel week end a Messina, 6 denunce.

IL CAS CONVOCA ORSA E CISAL PER IL PROSSIMO 16 GIUGNO, I SINDACATI SOSPENDONO LA PROTESTA DEGLI EX STAGIONALI PREVISTA PER DOMANI 27 MAGGIO.

 

26 maggio 

Il CAS dopo aver annullato l’incontro programmato tra lavoratori stagionali e CDA del 21 maggio scorso e lo rinvia al 16 giugno prossimo. L’obiettivo è quello della stabilizzazione con il passaggio dei lavoratori ATE da part-time a full time. Accolgono favorevolmente la notizia i sindacati ORSA e CISAL, con in testa i loro segretari Mariano Massaro e Clara Crocè.  “Dopo l’annullamento dell’incontro programmato con il CDA del 21 maggio 2021, scrivono le OO.SS. ,  perviene una email che per un disguido sugli indirizzi si legge solo ora, e dove si comunica che detto incontro è rinviato al prossimo 16 giugno 2021.uesti Sindacati sospendono quanto era già in atto con lo stato di agitazione dei lavoratori precari, che sarebbero dovuti convergere in sit in di protesta – dato l’annullamento dell’incontro – per il 27 maggio c.m. . Al contempo queste OO.SS. fanno sapere che per il 16 giugno p.v. si presenteranno con i lavoratori precari per rivendicare quanto già promesso dall’Assessore Marco Falcone in diverse sedi istituzionali, sottoscritto nei verbali d’incontro con il CDA dell’8 marzo 2021, del 23 marzo, e ribadito nell’ultimo dell’11 maggio scorso”.

“Restiamo in linea, continuano Massaro e Crocè a nome dei lavoratori, con l’atteggiamento responsabile volto a evitare proteste fini a se stesse e raggiungere la soluzione definitiva nei tavoli di trattativa ma non ci si prospetti ancora una condizione d’incertezza sul futuro dei lavoratori che sono necessari al CAS, data la forte carenza di organico nel settore e l’uso spropositato dello straordinario per sopperire al servizio, come l’ennesimo ricorso – che si paventa – alle agenzie interinali. Non accetteremo nessuna soluzione che non sia l’assunzione diretta con il Consorzio per le Autostrade Siciliane, le agenzie interinali hanno già incassato troppo denaro pubblico nelle loro casse private. Da quanto ci perviene ancora, l’iter di approvazione del nuovo Statuto è in dirittura di arrivo, e questo ha permesso al CDA di deliberare sul passaggio dei lavoratori ATE part time a full time. Questi sindacati accolgono favorevolmente il dispositivo che restituisce – dopo diverso tempo – la dignità ai lavoratori, ma sempre e comunque vigilerà – ove vi sia qualche distrazione –  sulla regolarità di tutti gli atti. Dopo oltre 20 anni di precariato la risposta può essere solo una: ASSUNZIONI SUBITO!!!” concludono i due segretari.

 

amata web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close