La Sicilia in tempo reale

 

Il Comandante delle Forze Operative Sud dell’Esercito in Sicilia 

Il Comandante delle Forze Operative Sud dell’Esercito in Sicilia

 

Il generale di corpo d’armata Giuseppenicola Tota in visita istituzionale alle autorità e ai reparti di stanza nell’isola.

 

24 aprile 2021

Si è conclusa oggi la visita del Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, ai reparti dipendenti dislocati in Sicilia, durante la quale è stato accompagnato dal Generale di Divisione Maurizio Angelo Scardino, Comandante del Comando Militare Esercito Sicilia e dal Generale di Brigata Giuseppe Bertoncello, Comandante della Brigata “Aosta”.

 

La visita ha avuto inizio a Messina, dove il Generale Tota è stato accolto a Palazzo Sant’Elia, sede del Comando della Brigata “Aosta”, dal Generale Bertoncello che, nel corso di un briefing, ha descritto le principali attività in atto della Brigata, tra le quali l’operazione “Strade Sicure”.

A seguire il Comandante del COMFOP Sud si è recato presso il 24° Reggimento Artiglieria “Peloritani” e successivamente, al Reparto Comando e Supporti Tattici della Brigata “Aosta” e al 5° Reggimento Fanteria e al 62° Reggimento Fanteria, che attualmente detengono rispettivamente il Comando del Raggruppamento “Calabria” e del Raggruppamento “Sicilia Orientale” dell’operazione “Strade Sicure”. Nell’occasione il Generale Tota ha consegnato al Colonnello Paolo Divizia, Comandante del 62° Reggimento, la Croce di Bronzo al Valore dell’Esercito, alta onorificenza ricevuta per essersi distinto quale Comandante di battaglione della Task Force “Praesidium” in Iraq nel 2017.

 

A Messina, il Comandante del COMFOP Sud ha incontrato i piccoli alunni dell’asilo “Lupetto Vittorio”, infrastruttura sorta nell’ambito del progetto “Caserme Verdi” che ha l’ambizione di creare nuove strutture e adeguare quelle esistenti a nuove funzionalità ed elevati livelli di vivibilità e sicurezza, con il preciso intento di fornire nuovi complessi per il benessere e la vita delle famiglie dei militari e mettere a disposizione dei cittadini spazi comuni come asili, piscine e strutture sportive.

 

A margine della visita, il Generale Tota ha incontrato il Prefetto di Messina, Dott.ssa Cosima Di Stani e ha reso omaggio al Milite Ignoto che giace al Sacrario Militare di Cristo Re, al quale il Comune di Messina ha tributato lo scorso 31 marzo la cittadinanza onoraria della città dello Stretto.

 

Trasferitosi a Palermo, la visita è proseguita alla caserma “Scianna”, sede del 4° Reggimento Genio Guastatori e del Reggimento Logistico della Brigata “Aosta”, e alla caserma “Cascino”, sede del Reggimento “Lancieri d’Aosta” (6°), che attualmente detiene la guida dell’operazione “Strade Sicure” in Sicilia occidentale.

 

A Palermo, il Comandante Militare dell’Esercito in Sicilia, Generale di Divisione Maurizio Angelo Scardino, ha illustrato al Generale Tota le numerose iniziative avviate sul territorio, in stretta sinergia con Istituzioni, enti e operatori socio-economici, volte a consolidare i progetti di riqualificazione delle infrastrutture militari e mirate al ricollocamento dei militari di truppa al termine del periodo di ferma nel mondo del lavoro. Presentati anche i considerevoli risultati raggiunti nella promozione dei reclutamenti, grazie all’attività svolta nelle scuole siciliane sulle possibilità di carriera all’interno della Forza Armata.

 

 

A margine della tappa palermitana della visita, il Comandante di COMFOP Sud ha incontrato l’Onorevole Gianfranco Miccichè, Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana e il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando alla “Città Esercito – Ten. Onorato”, un grande impianto sportivo polifunzionale a disposizione della collettività, che, una volta ultimato, consentirà di razionalizzare e valorizzare gli immobili militari e riqualificare il tessuto urbano della città di Palermo. Nel capoluogo siciliano è stata effettuata una visita all’11° Reparto Infrastrutture, che svolge compiti di pianificazione, progettazione e messa in sicurezza delle installazioni militari.

 

A Trapani, ultima tappa del ciclo di incontri in Sicilia, il Generale Tota si è recato alla caserma “Giannettino”, sede del 6° Reggimento Bersaglieri, dove ha consegnato il tradizionale copricapo di specialità – il fez – ai volontari in ferma prefissata di un anno (Vfp1) che hanno da poco ultimato il ciclo addestrativo di base.

 

Il Generale Tota ha rivolto parole di ringraziamento a tutti i militari incontrati nelle varie caserme evidenziando che “Il vostro impegno è sotto gli occhi di tutti e per questo siete un esempio tangibile per i giovani di oggi. Osservo a distanza il vostro operato nelle molteplici attività che vi vedono coinvolti e sono rimasto favorevolmente sorpreso dei risultati conseguiti. Avete dato prova di sapere fare bene e di assolvere con professionalità i compiti assegnati anche in un periodo così particolare”.

 

In ciascun Comando e reparto visitato il Generale Tota ha incontrato i delegati della rappresentanza militare con i quali ha discusso di argomenti relativi al benessere del personale. L’intera visita si è svolta in rispetto delle vigenti disposizioni per il contenimento della pandemia da COVID-19.

Post Tags
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: