E’ morto l’avvocato Turrisi. Salma sotto sequestro ma la Magistratura ha dato ok al prelievo degli organi per la donazione

E’ morto l’avvocato Turrisi. Salma sotto sequestro ma la Magistratura ha dato ok al prelievo degli organi per la donazione, rispettando la volontà espressa in vita da Mario Turrisi.

 

9 aprile 2021

Concluso il protocollo iniziato ieri di accertamento di morte cerebrale per l’avvocato Mario Turrisi, 45 anni, di Tusa. Cinque giorni di agonia, poi ieri sera la dichiarazione di morte del legale che è stata depositata dai medici preposti al triste ma necessario accertamento. Mario Turrisi lascia sgomenti parenti ed amici. Adesso la Magistratura che ha aperto un’inchiesta dapprima per lesioni gravissime ed oggi per morte, dovrà fare chiarezza sulla fine dell’uomo. Una trombosi cerebrale “profonda” che non gli ha lasciato scampo e che in soli cinque giorni si è portato via un uomo che era profondamente convinto sulla necessità di farsi somministrare il vaccino, tanto da segnalarlo con un cambio di foto sul suo profilo social. Lo stesso aveva fatto anche Augusta Turiaco, la docente morta anche lei solo pochi giorni fa, anche lei dopo aver assunto Astrazeneca.

La salma di Mario Turrisi è adesso a disposizione della magistratura che hanno dato l’ok il permesso al prelievo degli organi, visto che la volontà di donarli era già stata espressa in vita dall’ormai compianto Mario Turrisi. Quali organi saranno donati sarà possibile saperlo dopo l’intervento che è attualmente in corso. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: