La Sicilia in tempo reale

 

Dati Covid: la difesa all’Ars di Musumeci, “Ricerca consenso con nostra linea dura? Piano con i processi mediatici”

Dati Covid: la difesa all’Ars di Musumeci, “Ricerca consenso con nostra linea dura? Piano con i processi mediatici!”

 

2 aprile 2021

Ha riferito ieri in aula alla Regione Siciliana, il presidente Nello Musumeci. Una requisitoria accalorata e per molti tratti indignata sulla vicenda delle indagini della Magistratura sui presunti falsi nella comunicazione dei dati sull’epidemia Covid in Sicilia e che ha già determinato 3 arresti ai domiciliari di funzionari e dirigenti dell’Assessorato alla Salute e le dimissioni dello stesso assessore Ruggero Razza. “Che ricerca di consenso sarebbe stata quella che passava per la richiesta di chiusura e per le ordinanze di divieto di ingresso in Sicilia” ha sottolineato in modo vibrante Musumeci in aula consiliare. “Siamo stati sempre per la linea dura, lo sa l’Italia e lo sanno i siciliani!” ha ribadito il Presidente.

 

 

Spalmare è un termine brutto da sentire ma come si potevano dare i morti di 4 o 5 giorni in un solo giorno, visto che non sempre arrivavano quotidianamente i dati da parte di chi doveva inviarli?” questo il succo della difesa a spada tratta di Musumeci nei confronti soprattutto dell’ex assessore Razza. “Il risultato alla fine, la somma, non cambiava e dunque non si è prodotto un falso” ha sottolineato. “Non si indaga per sapere se c’è una notizia di reato, ma si indaga perché c’è una notizia di reato! Un magistrato deve muoversi non per sospetto ma per certezza di reato” è il richiamo alla magistratura da parte dell’avvocato Nello Musumeci.

Eppure una considerazione va fatta circa l’opportunità di non comunicare dati complessivi che rappresentavano 4 o 5 giorni “spalmandoli” in più giornate. Perché non era possibile comunicare il dato aggregato evidenziando che per problemi di acquisizione di dati quello comunicato in quel giorno era riferito a più giornate? Perché non dire le cose come stavano? Peccato di ingenuità? Probabile ma da accertarne la buona fede. Compito della magistratura. Il risultato al momento che le indagini hanno prodotto, è una crisi di governo regionale che non sarà facile da superare per il presidente Musumeci senza il suo delfino, Razza. “Questo governo resta a testa alta. Dimissioni? Solo i fuggiaschi ed i vigliacchi si dimettono!” ha concluso Musumeci in risposta a che, come il PD, ne chiede le dimissioni.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: