VIDEO Operazione “Zifaf” : falsi matrimoni, permessi di soggiorno veri. Le intercettazioni

9 DIC

Gli devi dire a coso, come si chiama non me lo ricordo, di andare da un cinese a prendere le fedine” – “No già prese, apposto” – “Già prese apposto” – “Vai e trova belli vestiti là, apposto, 10 minuti ci vogliono, non ci vuole assai per andare a sposare”. E’ uno dei passi significativi delle intercettazioni che hanno permesso di smantellare un sistema criminale che attraverso falsi matrimoni, permetteva ad immigrati, per lo più marocchini, di ottenere permessi di soggiorno veri. 

A capo dell’organizzazione El Asri e Cherkaoui Abderrahim che si facevano promotori del sistema e Zanary Latifa che con Iagnadi Manal fungevano da collegamento logistico dal Marocco.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: