La Sicilia in tempo reale

 

IRCCS Bonino Pulejo – Personale fisioterapista e logopedista precario in stato di agitazione

22 dicembre 2020

Il personale fisioterapista e logopedista precario del Centro Neurolesi/Irccs Bonino Pulejo Piemonte è in stato di agitazi0ne. Lo dichiara Giovanna Bicchieri, responsabile organizzativo della Cisl FP di Messina.

“La scrivente O.S. è costretta a dichiarare lo stato di agitazione del personale fisioterapista e logopedista, in servizio presso il Centro Neurolesi/Irccs Piemonte, in atto dipendente a tempo determinato con rapporto di lavoro del pubblico impiego, di cui al CCNL Comparto Sanità Pubblica 2016/18.

Infatti, il Direttore Generale del Centro Neurolesi/IRCCS/Piemonte ha ritenuto di non procedere, in primis alla proroga di tutto il personale precario fisioterapista e logopedista ed inoltre alla stabilizzazione di coloro che ne abbiano i requisiti ex lege previsti. Ciò per nessuno dei contratti delle predette figure professionali.

La suddetta proroga non è stata disposta né con le somme del Bilancio aziendale né con altri fondi, nonostante in atto la dotazione organica preveda esattamente SEDICI POSTI VACANTI DI FISIOTERAPISTI e SEI POSTI VACANTI DI LOGOPEDISTI, come da Deliberazione n. 805 del 14/09/2018  e come avvenuto per le precedenti stabilizzazioni disposte con deliberazioni n.539 e n.540 del 20/05/2020.

La decisione assunta dal Direttore Generale sarebbe, a dire dello stesso, “giustificata” dalla mancata copertura finanziaria per i posti vacanti in dotazione organica; non va invero dimenticato che detta dotazione organica, così come pubblicata, ha consentito la determinazione e successiva autorizzazione del nuovo atto aziendale da parte dell’Assessorato Regionale alla Salute.

Invece di dare seguito a quanto disposto dalla Circolare Assessorato Regionale della Salute di cui alla nota prot. n. 53817 dell’11.12.2020, con la quale è stata disposta la proroga di tutti gli incarichi a tempo determinato fino al 31/12/2021, l’IRCCS Piemonte sta procedendo alla immissione in ruolo di fisioterapisti e di logopedisti, come da delibera n. 1002…del 27/11/2020, …i cui relativi emolumenti verranno pagati con i fondi della ricerca, generando nuovo precariato.

Ad oggi non si è ancora provveduto a determinare la dotazione organica per ciascuna sede spoke, la cui attività viene finanziata con i fondi della ricerca, ma al contrario il personale che matura il requisito di Legge utile alla stabilizzazione presso le stesse sedi, acquisisce il predetto diritto, su posti vacanti in dotazione organica.

Inoltre, sembrerebbe che vi siano state importanti irregolarità nelle procedure di stabilizzazione.

Queste ed altre le motivazioni che i nostri iscritti e delegati, ci chiedono di manifestarLe, a tutela del loro posto di lavoro e del diritto alla proroga ed alla stabilizzazione.

Nel chiederLe dunque di intervenire autorevolmente nel merito, per garantire e tutelare il diritto al lavoro ed alla stabilizzazione degli iscritti, della RSU e della SAS aziendale che ci hanno delegato come risulta dall’allegato elenco compiegato alla presente per farne parte integrante, PROCLAMIAMO LO STATO DI AGITAZIONE dei suddetti lavoratori, ai sensi dell’art 2 comma 2 della L. 146/90 e dell’art 5 dell’accordo sui servizi pubblici essenziali e sulle procedure di raffreddamento e conciliazione in caso di sciopero del personale del comparto del servizio sanitario nazionale, siglato in data 20/09/2001″.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: