Giordano CSA, “Focolaio di 5 casi nella Polizia Municipale. Urge sanificazione e ridurre contatti”

“Sono almeno 3 i casi accertati attraverso tampone rapido ed altri 2 casi dove vengono segnalati stati febbrili consequenziali al contatto, nell’ambito della Polizia Municipale di Messina”.

Lo scrive in una nota Gaetano Giordano componente del direttivo nazionale CSA dipartimento Polizia Locale. Un allarme che non stupisce viste le condizioni più volte denunciate dallo stesso sindacalista nelle quali sono costretti ad operari gli agenti della Polizia Municipale di Messina: a stretto contatto in auto non sanificate periodicamente e con presidi insufficienti. E Giordano scrive al Responsabile della Sicurezza del Lavoro, l’attuale direttore generale, per chiedere interventi immediati.

“Onde evitare ulteriori contatti, al fine di arginare il focolaio venutosi a creare, sarebbe quantomeno opportuno avviare urgentemente la tracciabilità dei contatti ponendo gli stessi in quarantena così come previsto in questi casi specifici dalla normativa vigente.

Sarebbe quantomeno opportuno inoltre, effettuare Nell immediatezza la sanificazione degli ambienti, dello spogliatoio e dei mezzi in uso ai soggetti in questione.
Parè superfluo evidenziare la necessità e l’urgenza di ridurre al minimo i contatti facendo espletare il servizio di istituto limitando le pattuglie automontate con solo 2 componenti per auto di servizio, scaglionando anche la presa di servizio delle varie pattuglie con una distanza di almeno una decina di minuti fra una pattuglia e l’altra così da evitare assembramenti e contatti Antistante i rilevatori di presenza automatici.

Urge Regolamentare l’utilizzo delle auto di servizio con un numero massimo di 2 componenti e qualora fosse possibile, programmare coppie fisse, utilizzando possibilmente sempre lo stesso mezzo di servizio per le stesse persone o quantomeno per la stessa sezione.

Contrastare la diffusione del virus è il nostro primo obiettivo. Il virus è un nemico invisibile ma letale. Contrastarlo è un obbligo” conclude Giordano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: