La Polizia municipale denuncia due operai. Amianto e lavoro in nero

Nella giornata odierna, la sezione di polizia specialistica reparto ambientale della polizia municipale, diretta dal comandante vicario commissario Giardina Giovanni e coordinata dall’ispettore capo Visalli Giacomo, ha sottoposto a sequestro giudiziario un immobile, sul quale si stavano eseguendo lavori edili abusivi, concernenti la demolizione, mediante strumenti rudimentali, di una copertura in eternit; le lastre erano state frantumate ed i pezzi riposti in dei contenitori in plastica. Il titolare della ditta autrice dei lavori è stato deferito all’allautorità Giudiziaria per i reati di cui alle norme D. L. 81/08 è D. Lgs 152/06 per aver impiegato lavoratori in nero espinendoli ai rischi derivanti dal trattamento di amianto. I lavoratori, che utilizzavano un ponteggio improvvisato, privo di molti elementi strutturali, lavoravano privi di qualsiasi protezione (guanti, mascherina, casco) e l’amianto era privo di trattatolamento protettivo. Due di loro sono stati denunciati in quanto percettori del reddito di cittadinanza nonostante svolgessero un’attività lavorativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: