Da Milazzo a Lipari in aliscafo di linea, nonostante fossero in quarantena.

Milazzo (Me), 29 marzo 2020

Due persone provenienti da fuori Sicilia ed arrivate a Milazzo per recarsi a Lipari erano state poste in quarantena cautelativa nella città del Capo a causa dell’indisponibilità di mezzi che li traducessero nell’isola eoliana.

Ma i due nonostante la quarantena imposta ai sensi del DPCM hanno pensato bene di allontanarsi dalla sede assegnatagli a Milazzo e di recarsi comunque agli imbarcaderi dopo un solo giorno dal loro arrivo per imbarcarsi su un aliscafo ed andare a Lipari. I due intercettati dalla Polizia Municipale di Milazzo e nonostante l’appello del Sindaco di Lipari che invocava la prosecuzione della quarantena nel luogo di arrivo, anche se denunciati per violazione di quanto disposto sugli obblighi di isolamento, salivano comunque sul mezzo. Venivano pertanto isolati rispetto agli altri passeggeri dall’equipaggio dell’aliscafo e proseguivano fino a Lipari, dove ad attenderli c’erano gli agenti del Corpo di Polizia Municipale dell’isola eoliana che dopo aver formalizzato la denuncia li accompagnavano presso la loro abitazione imponendo la quarantena e sottoponendoli a controllo programmato. La notizia è stata data dal direttore di Tirrenosat, Rino Piccione, e confermata dal Sindaco di Lipari.

Si specifica che le due persone non hanno sintomi e che non sarebbero al momento positive al COVID – 19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close