Covid 19 – Emergenza e comunicazione. Servono interlocutori ufficiali e trasparenti.

Messina, 22 marzo 2020

Così non si può andare avanti. Il nostro lavoro di informazione al servizio dei cittadini, quello fatto sul campo e con i rischi che ne conseguono, non può rischiare di essere vanificato da notizie o pseudo tali che prima vengono confermate, poi smentite, per poi rinascere come araba fenice, dalle proprie ceneri. Serve il RISPETTO delle persone e del dramma che tutti stiamo vivendo. La vicenda del “Padiglione H” che ieri sera ha fibrillato la nostra redazione (e non solo la nostra) non può essere tollerata. Dopo la nostra pubblicazione (sottolineata da mancanza di certezza, ma troppo rilevante per non darla, vista anche la fonte sanitaria) e successiva correzione per mancanza di risposte ufficiali dal Policlinico ancora oggi non ha avuto un chiarimento ufficiale né di conferma né di smentita. Organi ufficiali del Policlinico ci riferiscono in forma scritta che “non si smentisce né si conferma”. Nel frattempo il consigliere comunale Salvatore Sorbello pubblica un post in cui dice che “la notizia non è confermata ufficialmente ma ha fonte attendibile”. Ed allora vogliamo sapere, nell’interesse di tutti e del dovere e diritto di informazione: come stanno le cose? C’è bisogno di UN REFERENTE ISTITUZIONALE, trasparente ed accreditato. Nell’interesse di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close