Consorzio Autostrade: nulla di fatto in Prefettura, sciopero indetto per il 29 gennaio p.v.

Messina, 17 gennaio 2020

Non si sblocca la vicenda dell’allineamento contrattuale a quello regionale per i dipendenti del Consorzio Autostrade Siciliane. Nonostante il sit-in di oggi la situazione non si sblocca, così la FILT CGIL, la FIT CISL, l’UGL, la UIlTrasporti, Cisal e la LATA annunciano che: ” Le scriventi  OO.SS., facendo seguito e riferimento allo stato di agitazione  proclamato lo scorso 19 dicembre 2019 ( a l l e g a t o)   a cui non è seguito alcun riscontro da parte dei vertici aziendali , e visto l’esito negativo del tentativo di conciliazione obbligatorio espletato presso la Prefettura di Messina in data 17.1.2020 evidenziano   le criticità e le forti discriminazioni giuridiche ed economiche che scaturiscono per i lavoratori del Consorzio Autostrade Siciliane alla luce del mancato recepimento del  CCNL di  settore Autostrade e trafori, pertanto con la presente si vedono costrette a proclamare una prima azione di sciopero del personale dipendente del Consorzio Autostrade Siciliane per il giorno 29 gennaio 2020  che avrà la seguente articolazione :

Comparto esazione e personale turnista non sottoposto alla regolamentazione dello sciopero ultime 4 ore a fine di ogni turno del 29 gennaio 2020

dalle ore 10,00 alle ore 14,00 (ultime 4 ore di fine del secondo turno ) e dalle ore 18,00 alle ore 22,00 (ultime 4 ore di fine terzo turno) di giorno 29 gennaio 2020

dalle ore 02.:00  alle ore 6,00 del 29  gennaio 2020 ( ultime 4 ore fine primo turno)

Personale tecnico/amministrativo e personale impiegato con turni sfalsati/spezzati

effettuerà le ultime 4 ore della prestazione di lavoro del giorno 29 gennaio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: