Open Fiber: “Sindaco sospende i lavori. Decisione sorprendente nei modi e nei tempi”

Messina, 14 dicembre – Comunicato OPEN FIBER

Suscitano stupore i tempi e i modi scelti dal sindaco di Messina per annunciare un provvedimento (peraltro non ancora notificato ai diretti interessati) mirato a sospendere i lavori d’installazione d’una rete di telecomunicazioni a banda ultralarga da parte di Open Fiber.

In primo luogo perché quotidianamente – così come concordato con la stessa amministrazione municipale – Open Fiber condivide il giornale dei lavori con il Comune e Amam via posta elettronica certificata, mantenendo aperti tutti i canali per un più approfondito dialogo sugli interventi in atto. In più, Open Fiber ha già in fase di stipula della convenzione inoltrato al Comune una dettagliata mappa con l’evidenza dell’intero progetto. E il 3 ottobre scorso, lo stesso Comune ha ricevuto un’ulteriore integrazione con la sovrapposizione del progetto Open Fiber rispetto alla rete d’illuminazione pubblica.

Nessuna risposta è invece arrivata riguardo la condivisione di altre mappe di sottoservizi presenti in città, nonostante le richieste più volte espresse per un miglior coordinamento dei lavori. Va inoltre aggiunto che i referenti territoriali di Open Fiber rispondono prontamente alle numerose segnalazioni provenienti da Palazzo Zanca, richieste d’intervento che spesso riguardano lavori non attribuibili alla stessa azienda ma ad altri operatori.

Sulle contestazioni tratteggiate dal sindaco di Messina, Open Fiber si riserva di rispondere puntualmente al momento della ricezione dell’atto sindacale, certa però di essersi attenuta alle normative relative alla tipologia dei cantieri necessari alla posa e installazione della fibra ottica.

È opportuno tuttavia sottolineare che nelle ultime settimane – contrariamente a quanto denunciato dal sindaco – a Open Fiber risulta un solo taglio della rete idrica riferibile ai suoi lavori. Open Fiber invita dunque il Comune alla celere convocazione del preannunciato tavolo tecnico, in modo tale da poter confrontarsi fattivamente su ogni singolo aspetto di un intervento infrastrutturale strategico per la città, peraltro senza alcun costo a carico dell’ente pubblico.

Il post su Facebook del Sindaco sulla questione:

“ORA BASTA CON QUESTO SCEMPIO DELLE STRADE E DELLA RETE IDRICA: bloccati i lavori della OPENFIBER!

Ieri hanno danneggiato la rete idrica in sei punti diversi!

Me ne frego della fibra ottica!

La città non può continuare a subire lo scempio di ditte che non rispettano il territorio e pensano di essere a casa propria.

Ecco le motivazioni dell’ Ordinanza di sospensione dei lavori di Openfiber:

A seguito degli ultimi lavori di scavo eseguiti da Openfiber per la posa del cavo di fibra ottica, che hanno causato l’ennesima rottura delle condutture idriche in sei diversi tratti e la necessità di interventi urgenti di ripristino da parte di Amam, abbiamo emesso una Ordinanza di sospensione immediata dei lavori di scavo nei confronti di Openfiber.
Abbiamo tentato molte volte di raggiungere un protocollo di azione con questa società, convocando numerosi tavoli tecnici per stabilire le modalità operative per evitare che i sottoservizi continuino ad essere danneggiati, ma tutte le modalità attuative sono state puntualmente disattese dalla Openfiber.
Non ci resta quindi che sospendere questi lavori e stabilire definitivamente le modalità attuative degli interventi di scavo, per evitare ulteriori guasti e danni.

In allegato l’ordinanza sindacale!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: