De Luca in Spagna: il sindaco anticipa i “colpi” e comunica il dettaglio dei 10 mila euro per 11 ticket di viaggio. “Paga il Pon Metro”.

Messina, 22 novembre

Nessun costo perché tutto finanziato con il Pon Metro” lo ha scritto il sindaco di Messina Cateno De Luca non appena sceso dall’aereo che da Barcelona lo ha “riconsegnato” alla città di Messina. Circa 980 euro a testa: tanto sarebbe costato il viaggio di tre giorni in terra spagnola e De Luca anticipa le eventuali critiche sul costo di una trasferta per 11 componenti l’Amministrazione “allargata” che è volata allo Smart City World 2019.

Eccoli i costi per singolo componente delle delegazione comprensivi di volo, hotel, trasporti locali e vitto: sindaco De Luca € 949, vicesindaco Mondello € 946, Assessore Previti € 842, Assessore Calafiore € 852. Funzionari comunali Ced:
RUP Mesmart Accolla € 980, Caridi € 925, Lembo € 933, Giorgianni € 923.
Partecipate:
Amam: pres. Puccio € 930 e membro cda Cicala € 930,
Atm: Pres. Campagna € 763.
I costi dei nostri familiari che ci hanno accompagnato sono stati integralmente pagati di tasca nostra!

Ma era il caso che vi fossero ben 11 rappresentanti della città di Messina? Secondo De Luca si, perché ” con la nostra massiccia e qualificata presenza a Barcelona siamo diventati coprotagonista delle strategie della spesa europea 2021 -2027” afferma il primo cittadino. Secondo De Luca Messina avrebbe fatto bella mostra di sé, dopo essere “stata scelta” dall’Agenzia di Coesione per presentare i propri progetti nella cornice internazionale della mostra di Barcellona. Le foto ed i video, però, che il sindaco stesso ci ha consegnato non hanno mai mostrato la nostra delegazione su un palco davanti ad un uditorio, bensì seduti al tavolino di uno stand stile “fiera campionaria“.

” Il nostro protagonismo e la nostra miglior performance nazionale ci ha fatto ottenere altri 5 milioni di euro di premialita’! ” annuncia De Luca ed ancora che ” abbiamo concordato di firmare tutti la Declaration sulle Smart Cities in sessione plenaria il 31 gennaio 2020 a Porto “, dunque un altro viaggio in Portogallo tra qualche mese. I risultati sono comunque adesso da vedere e da tradurre in ritorno concreto per la città che lo ha visto più volte la delegazione messinese brindare ad un “successo” che De Luca stesso ha comunicato e che ha documentato solo lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: